Fabio Ricci: «Perugia migliora a vista d’occhio»

Pianeta Volley
By Pianeta Volley ottobre 21, 2018 12:00
Ricci Fabio (esulta)

Fabio Ricci (Foto Michele Benda)

Due giornate e due vittorie, resta a punteggio pieno la Sir Safety Conad Perugia che pare aver superato la crisi dell’esordio stagionale, quando in supercoppa ha rimediato due belle batoste. Sembra un lontano passato quello di appena due settimane fa ma è tutto normale per chi mastica di sport, in un avvio di stagione. Festeggiano i circa centosessanta Sirmaniaci andati in trasferta a seguire la squadra che ha sbancato Verona con una prova di grande concretezza. A ricordare che non bisogna lasciarsi trasportare da un singolo risultato è il tecnico Lorenzo Bernardi che ha detto: «Non eravamo scarsi prima e non siamo fenomeni adesso. Non facciamoci ingannare da questa partita. Le vittorie servono per tante cose, ma dobbiamo essere consapevoli che abbiamo ancora da fare tanta strada. Lasciamo parlare quelli a cui piace sentenziare, noi pensiamo solo a lavorare tutti i giorni per migliorare quello che abbiamo fatto il giorno prima. E soprattutto sempre tutti assieme». I block-devils restano in vetta alla classifica, in attesa degli scontri più difficili e temuti contro Trento e Civitanova Marche che saranno affrontati con un pizzico in più di ottimismo.  Un’affermazione che ha convinto più di tutti Aleksandar Atanasijevic: «Stavolta è andata bene, una partita importante per dare continuità dopo la vittoria contro Latina. Credo che la battuta sia stata determinante contro Verona, è stata la chiave della partita. Andiamo avanti e guardiamo ai prossimi incontri che sono difficilissimi, con questo atteggiamento però possiamo sperare di vincere. Stiamo lavorando molto si vede che c’è più armonia nel nostro gioco, ancora abbiamo qualche imprecisione e cercheremo di fare sempre meglio». Alla centesima partita nel massimo campionato italiano il centrale Fabio Ricci si mostra ottimista: «Siamo andati bene, abbiamo spinto forte in battuta e tutto è stato più facile, bene così. Sono contento della fiducia che mi ha dato il club e voglio ripagarla nel migliore dei modi. Attaccare quando alza Luciano De Cecco è più facile, lui è molto scaltro e l’intesa c’è, sono contento che abbia fiducia in me, lo sto ripagando con buone prestazioni in attacco. In teoria il mio punto di forza è il muro che invece ora sta un po’ faticando ad emergere ma spero di crescere anche là, lavorerò duramente per ritrovare la qualità che ho un po’ perso». Anche il centrale Marko Podrascanin appare visibilmente disteso: «Pian piano ci stiamo riprendendo, è stata una ottima partita, ha funzionato tutto bene ed abbiamo superato questo difficile ostacolo agevolmente. Bravi noi, spero che continuiamo sempre così perché adesso avremo Trento in casa ed è una big che ha una formazione fortissima. Ci stiamo riprendendo rispetto al debutto stagionale e sento che l’energia è positiva». Felice ma non appagato il libero Massimo Colaci: «Abbiamo giocato bene e tenuto un ritmo alto sin dall’inizio. La nostra battuta li ha costretti a giocare palla scontata in diverse occasioni, noi a muro siamo belli grossi ed in difesa siamo stati abili per trasformare buoni palloni in punti. Questo è un campo difficile e la vittoria è importante. Noi possiamo, vogliamo e dobbiamo crescere ancora, la supercoppa è alle spalle, bisogna sempre capire perché arrivano le sconfitte e migliorare, noi lo stiamo facendo. Leòn è impressionante non solo in battuta ed in attacco, ma in ricezione sta mostrando grandi qualità. Possiamo ancora crescere nella fase break perché ci abbiamo lavorato meno ma si vedono già progressi sensibili. Il tempo lo abbiamo e dunque restiamo fiduciosi».

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley ottobre 21, 2018 12:00