Gli uomini di Perugia si concentrano sulla rivale Verona

Pianeta Volley
By Pianeta Volley ottobre 17, 2018 15:00
Sir Safety Conad Perugia (unita)

i giocatori della Sir Safety Conad Perugia in mezzo al campo durante una partita (foto Michele Benda)

La Sir Safety Conad Perugia ha ripreso ad allenarsi al completo, con la sola eccezione di Berger ancora convalescente per infortunio. Sarà un lavoro prevalentemente tecnico e tattico quello di oggi preparato da Lorenzo Bernardi e dal suo staff, tecnico sulle fasi di gioco e sul servizio, tattico impostato su, Verona avversario che attende sabato sera per l’anticipo della seconda giornata di superlega maschile. Squadra decisamente a trazione anteriore quella di coach Nikola Grbic con tre attaccanti di palla alta molto temibili come l’opposto della nazionale francese Boyer (ventiquattro punti nella prima giornata) ed i due martelli iraniani Manavi e Sharifi, che nel match d’esordio di domenica scorsa ha destato un’ottima impressione. Ma in attacco attenzione massima anche al centrale argentino Solè che a Monza ha imperversato da posto-tre chiudendo con l’82% di efficienza. Altra caratteristica ben marcata nella formazione gialloblu è la qualità a muro. I quattordici punti messi a segno al debutto sono stati il record della prima giornata e denotano un sestetto senza punti deboli e quindi i block-devils dovranno avere astuzia e pazienza sabato sera in particolare quando chiamati ad attaccare palloni scontati. Una considerazione la merita anche il servizio scaligero, probabilmente non tra i più potenti della superlega, ma tra i migliori per quello che concerne la float. I giocatori veneti sono dotati di una battuta ficcante e molto tesa e non è un caso che tutti i punti diretti dalla linea dei nove metri siano arrivati proprio dal servizio flottante. Ultimo aspetto da mettere in evidenza parlando di Verona è certamente una panchina lunga e di qualità. Grbic può girare le partite (è successo proprio domenica a Monza) con innesti di giocatori di altissimo livello come l’ex Birarelli e Savani. Questa, ovviamente a grandi linee, la Calzedonia Verona. Cioè una squadra di alto livello. Una squadra contro cui gli umbri potranno certamente giocarsi le loro armi. La fase break sarà probabilmente importantissima con la battuta dei tanti frombolieri bianconeri chiamata a far breccia nella seconda linea avversaria per costringere la regia avversari ad un gioco scontato e poi la correlazione muro-difesa chiamata a limitare le sortite alle bande degli attaccanti veronesi. Sulla carta, e solo sulla carta, questa potrebbe essere una chiave importante sabato sera. Sarà il centrale serbo Marko Podrascanin il protagonista della conferenza stampa prepartita Verona-Perugia domani pomeriggio alle ore 16 alla sala conferenze del Pala-Barton. Il popolare Potke risponderà alle domande della stampa e degli organi di informazione sul momento in casa perugina e sulla difficile trasferta veneta, match valido per la seconda giornata di superlega.
(fonte Sir Safety Umbria Volley Perugia)

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley ottobre 17, 2018 15:00