Perugia, le donne stendono Ravenna alla prima

Pianeta Volley
By Pianeta Volley ottobre 8, 2018 23:16
Pascucci Giulia (attacco)

Bartoccini Gioiellerie Perugia in attacco con la schiacciatrice Giulia Pascucci (foto Maurizio Lollini)

Il debutto è bagnato dal successo per la Bartoccini Gioiellerie Perugia che tra le mura amiche ottiene i primi tre punti della stagione nel campionato di serie A2 femminile. Un posticipo al lunedì resosi necessario per concomitanza di eventi che ha avuto tutti gli occhi addosso, e che è stato superato a pieni voti. Le magliette nere confermano il pronostico della vigilia e domano l’attrezzata Conad Olimpia Teodora Ravenna che, ad onor del vero, ha dovuto rinunciare per infortunio alla sua straniera. Se la passata stagione delle perugine era cominciata faticosamente e si era trascinata a lungo, stavolta il piglio del gruppo pare proprio diverso, e il buongiorno si vede dal mattino. Tutte presenti tra le padrone di casa, tranne Santibacci ancora priva di transfer e sostituita in panchina da Fastellini, l’assetto da combattimento è comunque quello pronosticato alla vigilia. Senza Mendaro Leiva le romagnole ridisegnano la squadra mandando in campo Aluigi nel ruolo di opposta e schierato dall’inizio l’umbra Ubertini di banda. Al fischio d’inizio si fa vedere Lapi che infila una buona sequenza, gli errori però compromettono tutto (5-8). Pascucci riesce a ricucire fino a meno uno ma poi Ubertini e Bacchi diventano imprendibili dalla banda e tornano a scavare il solco (12-18). Smirnova fatica in fase offensiva non carbura ma riesce a sbloccarsi è comunque Pascucci (nove colpi vincenti) a riportare in scia le sue (21-22). Allo sprint è Torcolacci a beffare le locali. Invertiti i campi torna la concentrazione alle umbre che schiacciano sul pedale del gas, specie in battuta, e mettono in ambasce la ricezione nemica (10-2). Una Rocchi onnipresente impedisce ulteriori allunghi e permette di ridurre il gap (9-12). Pascucci si carica sulle spalle la squadra e torna ad incidere impietosamente scrivendo il 17-10. Non succede più nulla ed il pareggio lo firma Pascucci. Nel terzo set Smirnova rompe gli indugi e comincia a fare male a rete spedendo lontano le perugine (11-4). Il margine diventa enorme sulle bordate di Smirnova che fa male anche a muro mettendone giù quattro, a chiudere è proprio lei. Il quarto periodo è estremamente incerto sino al 13-13. Le locali prendono cinque lunghezze di vantaggio ma si gioca ancora e Casillo rimedia un cartellino rosso per un urlaccio in faccia a Bacchi (22-20). Il finale è carico di nervosismo e un errore di formazione manda su tutte le furie Perugia a cui viene tolto un punto (23-21). Niente paura però, nel finale c’è Pascucci che ha nervi saldi e chiude, conquistando anche la palma di migliore in campo.
BARTOCCINI GIOIELLERIE PERUGIA – CONAD OLIMPIA TEODORA RAVENNA = 3-1
(23-25, 25-19, 25-10, 25-21)
PERUGIA: Pascucci 25, Smirnova 22, Lapi 9, Pietrelli 9, Casillo 7, Demichelis 2, Bruno (L), Catena. N.E. – Marchi, Kotlar, Gierek, Fastellini. All. Fabio Bovari e Daniele Panfili.
RAVENNA: Bacchi 16, Gioli 13, Aluigi 9, Torcolacci 9, Ubertini 9, Agrifoglio 1, Rocchi (L1), Calisesi, Vallicelli. N.E. – Lombardi, Canton, Altini. All. Nello Caliendo e Francesco Guarnieri.
Note – Spettatori 300.
Durata dei set: 31’, 26’, 22’, 36’.
Arbitri: Antonella Verrascina (RM) e Laura De Vittoris (RM).
BARTOCCINI (b.s. 6, v. 3, muri 10, errori 12).
CONAD (b.s. 7, v. 2, muri 9, errori 17).


https://www.youtube.com/watch?v=1bdYTVn3DAM

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley ottobre 8, 2018 23:16