Perugia mette il bavaglio a Verona

Pianeta Volley
By Pianeta Volley ottobre 20, 2018 22:15
Ricci Fabio (attacco)

Sir Safety Conad Perugia in attacco con lo schiacciatore Fabio Ricci (foto Michele Benda)

Cinica, spietata e di un altro pianeta. Così appare la Sir Safety Conad Perugia nella seconda giornata di superlega maschile. La vittoria colta dai bianconeri in trasferta ha fatto sembrare piccola-piccola una storica nemica come la Calzedonia Verona che non è riuscita minimamente ad impensierire la banda di coach Bernardi. La classica della massima categoria era come sempre temuta ma i ragazzi del presidente Sirci l’hanno interpretata in maniera perfetta, non lasciandosi mai distrarre. Il trionfo è frutto della grande prestazione di squadra nella fase-punto con il servizio che ha tenuto il solito ottimo rendimento ed il muro che ha finalmente dato prova del suo potenziale, mentre la ricezione ha consentito alle sapienti mani di Luciano De Cecco di smistare il gioco a suo piacimento. Primo set che comincia in favore degli ospiti che prendono il largo con la battuta, prima Atanasijevic e poi Leòn scavano il solco a suon di ace (2-8). Gli scaligeri faticano in ricezione ma commettono anche errori in attacco e il punteggio assume proporzioni imbarazzanti (9-21). Il set si conclude con un primo tempo di Podrascanin. Invertiti i campi gli umbri riprendono da dove avevano lasciato con Ricci in evidenza ma i quattro punti di vantaggio non reggono perché Boyer riesce a scalfire e riporta in asse la gara (10-10). La differenza a metà set la fa il muro, sul turno di servizio prolungato di De Cecco Podrascanin sbarra la strada cinque volte ai rivali e crea la spaccatura (13-21).  Il raddoppio arriva comodamente con Atanasijevic. Nel terzo parziale i veronesi cambiano qualcosa e danno fiducia a Savani di banda e Grozdanov al centro riuscendo a tenere il passo sino al 6-6. Qui sono ancora gli attacchi perugini sulle bande a fare il vuoto, quando entra in temperatura Lanza il punteggio arriva sul 9-15. La contesa non regala più emozioni sino alla fine dove ad apporre i sigilli è Leòn.
CALZEDONIA VERONA – SIR SAFETY CONAD PERUGIA = 0-3
(12-25, 17-25, 18-25)
VERONA
: Boyer 13, Solé 6, Manavinezhad 5, Sharifi 2, Spirito 2, Alletti, De Pandis (L1), Savani 2, Grozdanov 2, Birarelli, Pinelli, Marretta. N.E. – Magalini, Giuliani (L2). All. Nikola Grbic e Giancarlo D’Amico.
PERUGIA: Leòn 16, Atanasijevic 16, Podrascanin 11, Ricci 6, Lanza 7, De Cecco 1, Colaci (L1), Seif 1, Della Lunga. N.E. – Hoogendoorn, Berger, Galassi, Piccinelli (L2). All. Lorenzo Bernardi e Carmine Fontana.
NOTE – Spettatori 3’400.
Durata dei set: 24’, 27’, 27’.
Arbitri – Armando Simbari (MI) e Daniele Rapisarda (UD).
CALZEDONIA (b.s. 11, v. 3, muri 4, errori 6).
SIR CONAD (b.s. 8, v. 9, muri 11, errori 7).

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley ottobre 20, 2018 22:15