Una Supercoppa con tanti campioni nell’edizione 2018

Pianeta Volley
By Pianeta Volley ottobre 3, 2018 14:30
Leòn Wilfredo (primo piano)

Wilfredo Leòn (foto Michele Benda)

La Sir Safety Conad Perugia è finalmente al completo dopo tante settimane a ranghi ridotti e serra le fila cercando la migliore condizione ed amalgama di squadra in vista della supercoppa italiana che prenderà il via tra tre giorni. Lo staff tecnico bianconero sta concentrando il lavoro sullo sviluppo del gioco e sull’amalgama tra i reparti e tra attaccanti e palleggiatori. I nazionali arrivati lunedì, nonostante le fatiche mondiali, sono tutti in buone condizioni e pronti a difendere il titolo conquistato lo scorso anno. Sarà quella di Perugia una final fuor di altissimo livello tecnico e dallo spettacolo assicurato. Perugia, Civitanova Marche, Modena e Trento, in rigoroso ordine di ranking, sono infatti il top del volley maschile italiano ed internazionale. Un dato su tutti, saranno ben ventiquattro gli atleti a referto nella due giorni del Pala-Barton che hanno disputato gli ultimi campionati del mondo, senza poi considerare tutte le altre stelle di livello internazionale che per vari motivi (basta pensare agli assi di origine cubana Leòn, Leal e Simon) non hanno preso parte al mondiale, ma che saranno grandi protagonisti. Arrivano alla finale quattro formazioni per ovvi motivi non ancora al top. In pratica tutte hanno iniziato questa settimana a lavorare a pieno organico e quindi dovranno sopperire a qualche fisiologica lacuna di squadra con le tante individualità.
Perugia – L’obiettivo di Lorenzo Bernardi è inserire al meglio negli schemi offensivi i due nuovi schiacciatori Leon e Lanza, entrambi al loro primo anno in squadra con il regista De Cecco. E se il cubano ha ormai preso confidenza col palasport, per Lanza sarà necessario trovare quanto prima i riferimenti visivi, anche se da avversario ‘Inferno’ ha già calcato tante volte il taraflex di Pian di Massiano. Per il resto la formazione è piuttosto collaudata, in particolare la diagonale palleggiatore-opposto con De Cecco ed Atanasijevic giunti alla loro quinta stagione in bianconero.
Trento – Squadra che ha cambiato molto quella di coach Angelo Lorenzetti. Nuovi i centrali Lisinac e Candellaro, nuovo il libero Grebennikov, nuovo uno schiacciatore, l’ex perugino Russell. La certezza trentina è la diagonale di posto due Giannelli-Vettori ed una formazione di livello qualitativo altissimo che si candida come grande protagonista della stagione.
Civitanova Marche – Delle quattro protagoniste è quella che ha fornito meno atleti ai mondiali. Ma d’altra parte è una delle due che ha cambiato la regia, affidata al brasiliano Bruno. Non ci sarà Sokolov in posto due, dove verrà dirottato il cubano Simon con Stankovic che agirà al centro, ma tantissime le frecce nella faretra di coach Giampaolo Medei che può contare su un roster lunghissimo ed impreziosito proprio pochi giorni fa dall’acquisto come vice palleggiatore del nazionale belga D’Hulst.
Modena – Nuovo il tecnico, il papà della generazione dei fenomeni Julio Velasco, nuova la diagonale palleggiatore-opposto formata dall’americano Christenson e dall’ex Zaytsev. Anche in questo caso la sintonia tra i reparti è il primo obiettivo da trovare con un regista nuovo. Tris di centrali di altissimo livello con il nazionale americano Holt e quelli azzurri Mazzone ed Anzani, da capire chi, tra Kaliberda e Bednorz, farà coppia in posto-quattro con il confermato sloveno Urnaut. Sono disponibili su vivaticket.it gli ultimi abbonamenti per assistere all’evento del 6 e 7 ottobre. Dopo aver constatato le richieste delle altre squadre partecipanti, la società bianconera ha messo in vendita ulteriori tagliandi per assicurarsi un posto al palazzetto per la kermesse che apre la stagione sportiva e che mette in palio il primo trofeo dell’anno.
(fonte Sir Safety Umbria Volley Perugia)

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley ottobre 3, 2018 14:30