Marko Podrascanin: «Perugia dimostra di essere in forma»

Pianeta Volley
By Pianeta Volley novembre 19, 2018 12:00
Podrascanin Marko (esulta)

Marko Podrascanin (foto Michele Benda)

Otto su otto e primato consolidato in vetta alla classifica per la Sir Safety Conad Perugia che è uscita dal temuto campo del Castellana Grotte con la certezza di aver compiuto un’altra piccola impresa. Vincere senza lasciare per strada alcun set significa tanto per i block-devils che ora, complici gli scontri diretti tra avversarie, hanno incrementato il loro vantaggio sulle illustri inseguitrici. Adesso il terzetto Civitanova Marche, Modena, Trento e Verona è staccato di sei lunghezze nella classifica della superlega maschile che mostra con tutta la crudezza dei numeri quali sono gli attuali valori del campionato italiano. Non ha nascosto la sua soddisfazione il centrale Marko Podrascanin che ha detto: «Assolutamente non facile vincere tre a zero sul campo dei pugliesi, uno dei più difficili della superlega. Abbiamo fatto un po’ fatica ma siamo riusciti a dimostrare che siamo in forma ed abbiamo riportato a casa tre punti importanti. Quando siamo in difficoltà riusciamo a dare il meglio di noi e superare le situazioni con grande carattere, siamo all’ottava giornata ed abbiamo sempre vinto da tre punti, significa che mentalmente ci facciamo trovare sempre pronti. Mercoledì giocheremo in champions league, siamo professionisti e siamo abituati a giocare ogni tre giorni inoltre abbiamo una panchina interessante che può sempre servire, contro Mosca mercoledì vogliamo vincere». Con questo ottavo successo consecutivo la squadra bianconera del presidente Gino Sirci ha eguagliato il suo miglior inizio nella massima categoria, nella stagione passata infatti, la migliore in assoluto per gli umbri, le vittorie d’avvio si erano fermate alla nona giornata e nelle prime otto l’andatura era stata ancor più sostenuta. Rispetto a dodici mesi fa i perugini hanno gli stessi punti (24) e stesso numero di set vinti (24) ma hanno perso due set in più (3). Ovviamente ciò dipende anche dai big-match già disputati in questo anno, fatto sta che domenica prossima ci sarà la possibilità di ritoccare questo piccolo record andando a cercare la nona affermazione, ma ci sarà tempo per parlarne. Di certo questa è la fotografia del momento, ma è altrettanto sicuro che ancora le potenzialità delle squadre non sono al massimo e dunque è del tutto inutile l’esercizio di pensare che i conti siano già chiusi. Il commento del tecnico Lorenzo Bernardi è come di consueto molto ponderato: «Non ci sono campi facili nella superlega, tutto dipende da noi, quando abbiamo la tensione, la concentrazione e la determinazione giusta riusciamo ad esprimere un rendimento alto, è chiaro che contro Civitanova Marche Modena, Trento e Verona è più facile averla ma dobbiamo rispettare tutti perché magari succede che se allenti un attimo vai in difficoltà come è successo nel primo e nel terzo parziale. È sempre importante vincere da tre punti e soprattutto non abbiamo perso set, quindi bene così. Mercoledì inizia la competizione continentale, Mosca ha delle individualità importanti al servizio e in attacco, cerchiamo di recuperare al meglio possibile le energie per affrontare la partita che non dico sia già determinante ma è sicuramente importante per il girone». Per l’obiettivo di fine girone di andata i perugini sono a buon punto, a metà del calendario si deciderà la griglia della coppa Italia e per quella data la squadra è adesso davvero messa bene.
https://www.youtube.com/watch?v=QLfvoWL1OtY

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley novembre 19, 2018 12:00