Perugia regna, Atanasijevic più forte di Zaytsev

Pianeta Volley
By Pianeta Volley novembre 12, 2018 12:00
Zaytsev-Atanasijevic

scaramuccia sottorete tra Ivan Zaytsev ed Aleksandar Atanasijevic durante la sfida Perugia Modena (foto Michele Benda)

Dallo scontro al vertice della Sir Safety Conad Perugia, il settimo della stagione di superlega maschile, non ci si poteva aspettare di meglio. La vittoria netta contro Modena ha decretato che c’è una sola regina nel campionato, ed è assolutamente incontrastata. Encomiabili i giocatori, perfetta la preparazione della gara da parte dello staff tecnico, superlativo il pubblico, accorso ancora una volta in modo numeroso. La scaramanzia stavolta è stata messa da parte, i Sirmaniaci hanno esorcizzato il tabù delle tredici sconfitte consecutive con la rivale emiliana mandando in scena prima del fischio d’inizio una coreografia geniale con il diavoletto simbolo dei block-devils in versione pac-man che divora il canarino simbolo dei modenesi. Si voleva festeggiare una vittoria a lungo sospirata e si è festeggiata in un palasport che ha urlato a squarciagola e fischiato con tutta la forza gli avversari, anche quelli come Anzani e Zaytsev che se ne sono andati via pensando di meritare più attenzioni e più soldi dal club bianconero. La loro scelta l’hanno fatta, e non si discute, però forse ieri se ne sono anche pentiti vedendo uno spettacolo sugli spalti che definire unico non è esagerato. Lo ha detto senza peli sulla lingua il presidente Gino Sirci: «Ci tenevamo a battere chi si pensa un fenomeno, c’è ancor più soddisfazione contro chi si atteggia a divo. È un vittoria che vale doppio, contro una rivale che ci aveva fatto penare negli ultimi anni. Ancora una volta Perugia regna». Ad utilizzare toni più pacati è l’allenatore bianconero Lorenzo Bernardi che resta prudente: «Sono punti importanti e pesanti per il girone d’andata, ma non dimentichiamoci che avremo ora la trasferta con Castellana Grotte che è stata ostica per le grandi, poi ospiteremo la rivelazione Monza e in mezzo ci sarà l’esordio in champions league con Mosca». Saranno importanti ai fini della classifica tutti i punti in palio che determineranno il posizionamento al termine della stagione regolare, e quanto sia importante giocare tra le proprie mura lo si è capito bene. Un duello che era interessante anche sotto il profilo della scontro a distanza tra gli opposti ritenuti migliori del campionato, e che è stato anche ricco di tensione sottorete, con qualche scaramuccia tra Aleksandar Atanasijevic e Zaytsev che l’opposto serbo ha commentato così: «Lo ho rimproverato perché ha difeso Anzani che ha buttato un pallone in tribuna e non doveva farlo, era un momento di tensione ma è finita là. Sappiamo che il servizio è il nostro punto di forza ma non basta fare ace, bisogna giocare bene anche negli altri fondamentali e la difesa è stata preziosa. Credo sia la nostra miglior partita di questa stagione, ha funzionato tutto. Ora andiamo a Castellana Grotte che è una squadra molto pericolosa, restiamo concentrati». In costante crescita lo schiacciatore Filippo Lanza che ha fatto faville: «Un bel regalo per i nostri tifosi, visto che Perugia da molto tempo non batteva Modena e quindi siamo più felici che mai. Perugia si è meritata questa vittoria, il pubblico straordinario ci ha sostenuto dal primo all’ultimo pallone. Siamo stati molto bravi negli scambi lunghi a rimanere lucidi e questo ci ha dato tanta carica. Stiamo crescendo ma sappiamo che c’è ancora molta strada da fare, godiamoci questa bella vittoria e guardiamo avanti».

https://www.youtube.com/watch?v=SJYTsZGaeSw

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley novembre 12, 2018 12:00