Francesco Brighigna: «Città di Castello si gode la vetta»

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Dicembre 29, 2018 09:00
Brighigna Francesco (profilo)

Francesco Brighigna

Trascorre le festività da prima in classifica la Città di Castello Pallavolo che guarda tutte dall’alto in serie C femminile. Tra le formazioni di vertice quella tifernate è la vera rivelazione dato che non era partita con proclami roboanti o con una campagna acquisti sensazionale, ma aveva puntato sulla crescita e la valorizzazione delle atlete del territorio, molte delle quali giovani. A descrivere la situazione è l’allenatore biancorosso Francesco Brighigna: «Se dovessi dare un voto alle ragazze della squadra sarebbe un nove, solo perché la perfezione non esiste. Trovarci a fine anno primi in classifica è sicuramente motivo di soddisfazione. Noi non ci siamo posti obiettivi particolari, l’importante per me era ed è riuscire a produrre miglioramenti, i risultati poi sono una possibile conseguenza di questo. Bisogna sempre fare i conti con chi c’è dall’altra parte della rete ovviamente e quindi preferisco che la squadra navighi a vista e si concentri su una partita alla volta. Siamo consapevoli che il calendario è stato a noi un po’ favorevole fino a questo punto perché abbiamo giocato buona parte delle gare in casa, perciò restiamo con i piedi per terra consapevoli che la parte più complicata dovrà ancora venire. Siamo però contenti dei risultati avuti finora e giustamente ci godiamo questo bel momento. Alle ragazze dico sempre che dobbiamo essere capaci di apprezzare tutto ciò che riusciamo a cogliere e al tempo stesso di non abbassare mai la guardia. Il livello del campionato è piuttosto competitivo nella zona alta della classifica. Ci sono almeno sei squadre che possono avere progetti ambiziosi in termini di piazzamento finale. Questo ci rende orgogliosi di quello che abbiamo fatto fino ad oggi, ma allo stesso tempo molto cauti nel fare proiezioni finali. Meglio concentraci sul da fare. Quello che più di tutti ci deve gratificare non è tanto la posizione in classifica ma la consapevolezza dei miglioramenti e il poter constatare i risultati del proprio lavoro. Abbiamo ancora dei buoni margini di crescita tenendo in considerazione il fatto che buona parte del roster è costituito da ragazze molto giovani. L’importante è che non venga mai meno la fame e che non subentri un senso di appagamento. Sono sicuro che questa cosa è ben chiara alle ragazze».

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Dicembre 29, 2018 09:00