Lorenzo Bernardi: «Reazione importante per Perugia»

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Dicembre 20, 2018 10:00
Bernardi Lorenzo

Lorenzo Bernardi

Dopo due turni di champions league la Sir Colussi Sicoma Perugia è già solitaria in testa al proprio girone. La vittoria esterna coi francesi del Tours, sebbene assai sofferta, ha decretato che solo i block-devils restano a punteggio pieno nella pool E. I russi di Mosca infatti hanno battuto per tre a zero i turchi di Izmir agganciando i transalpini in seconda posizione. Tutto secondo pronostico, insomma, anche se le difficoltà incontrate dagli umbri sono state dovute in larga parte a demeriti propri (il riferimento è soprattutto agli undici errori commessi nel secondo set). Alla fine comunque le opinioni espresse dai protagonisti, sia dall’una che dall’altra parte, sono coincise. A caldo il tecnico Lorenzo Bernardi ha detto: «Sapevamo che era una partita complessa perché Tours è una squadra che gioca una buona pallavolo. Abbiamo approcciato il match molto bene, poi nel secondo set ci siamo complicati un po’ la vita. Ma sottolineo l’importante reazione dei ragazzi nel quarto parziale quando sembrava che la partita dovesse andare al tie-break. È una vittoria molto pesante per il prosieguo della competizione continentale. Siamo consapevoli della nostra situazione attuale e delle prestazioni che facciamo adesso, ma è molto importante vincere e saper vincere quando non si è al meglio delle proprie possibilità. Il tempo per lavorare e migliorare c’è, sappiamo perfettamente cosa dobbiamo fare e sono sicuro che riprenderemo a giocare con quella continuità che adesso ci manca un po’». Il miglior realizzatore della serata è stato lo schiacciatore cubano Wilfredo Leòn che è stato sintetico: «Ci aspettavamo una partita difficile ed è stata infatti molto complicata, se non avessimo forzato al massimo nel quarto set, la partita si sarebbe prolungata ed avremmo potuto anche perdere al tie-break». La quarta frazione è stata condotta dai galletti abbastanza agevolmente sino al 19-14, momento nel quale si è registrata una inversione di tendenza con i perugini che hanno tirato fuori dal cilindro i colpi dei loro fuoriclasse più importanti. In relazione al finale thrilling ancor più stringato ma sicuramente eloquente il commento di Marko Podrascanin che nella sua pagina social ha scritto: «Crederci sempre, avere paura mai». La squadra italiana è stata in grado di aumentare il suo livello di gioco nei momenti decisivi e i padroni di casa lo hanno potuto constatare con il coach Patrick Duflos che ha ammesso: «Non siamo abituati a giocare contro formazioni e giocatori di questo livello di forza, non ci sono nel campionato francese squadre di questo potere fisico. Perugia è in grado di invertire una partita in qualsiasi momento, e questo è quello che ha fatto, anche se a volte riuscivamo a metterli nei guai».

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Dicembre 20, 2018 10:00