Lorenzo Bernardi: «Voglio vedere una reazione da Perugia»

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Dicembre 14, 2018 16:30
Bernardi Lorenzo (conferma)

Lorenzo Bernardi (foto Michele Benda)

Quando mancano due giornate alla fine del girone d’andata la Sir Safety Conad Perugia deve difendere la prima posizione dall’attacco delle rivali aggurrite che la incalzano. Ma più che pensare a Trento, Modena e Civitanova Marche, i block-devils dovranno pensare a loro stessi perché per quello che si è visto sino a questo momento tutto è dipeso dalla prestazione che hanno offerto. Non importa dunque che dalla parte opposta della rete domenica prossima ci sia un Sora di ben altro valore sulla carta. Per parlare dell’imminente appuntamento di superlega maschile si è svolta la tradizionale conferenza stampa nella quale ha parlato l’allenatore Lorenzo Bernardi: «Abbiamo avuto chiarimenti in settimana come quando vinciamo ma individuiamo delle cose da migliorare. Magari abbiamo fatto una analisi più dettagliata. Probabilmente è stata anche la peggior partita da quando sono a Perugia, specie sotto l’aspetto dell’approccio mentale, per cui andava fatta una riflessione. Mi aspetto una partita difficile domenica come tutte quelle del campionato, mi aspetto una reazione da parte di tutti. Dopo la supercoppa italiana avevamo intrapreso un percorso di crescita, questo non significa non avere flessioni o ricadute, ma bisogna guardare avanti. Non so quando tornerà in campo Fabio Ricci, sarà lo staff medico a dirlo, certo che sia un elemento importante per la nostra squadra ed averlo è una risorsa in più, così come è una risorsa Hoag che è un giocatore con doti offensive importanti ma che senza la disponibilità di Ricci è un po’ difficile utilizzare. Dobbiamo essere consapevoli che molte delle squadre di fascia media contro di noi danno il massimo perché non hanno nulla da perdere. Sappiamo a cosa andiamo incontro quando giochiamo determinate situazioni topiche di fine set. Qualche volta abbiamo sofferto un set, altre volte ci è costata la partita, ma dobbiamo essere sempre pronti ad affrontare avversari che rischiano il tutto per tutto. Ho sempre detto che la stagione regolare si vince facendo punti con le squadre di media classifica, questa teoria mi sta dando ragione perché pur avendo vinto gli scontri diretti siamo più o meno tutti sullo stesso piano con le rivali considerate di vertice. La sconfitta fa parte del gioco e non dobbiamo fare drammi. Ora andiamo a Sora che ha giocatori come Petkovic che l’anno scorso ha vinto la classifica di miglior marcatore, per il resto non ci sono nomi altisonanti ma è chiaro che dobbiamo giocare bene altrimenti le possibilità di successo si riducono».
https://www.youtube.com/watch?v=yWOnusGfTTY

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Dicembre 14, 2018 16:30