Luciano De Cecco: «La concentrazione è l’arma di Perugia»

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Dicembre 27, 2018 09:00

Luciano De Cecco: «La concentrazione è l’arma di Perugia»

De Cecco Luciano (palla)

Luciano De Cecco (foto Michele Benda)

Nessuna sindrome da panettone per la Sir Safety Conad Perugia che ha cominciato il girone di ritorno nella stessa maniera in cui aveva finito quello d’andata, continuando a vincere nella superlega maschile. La vittoria esterna colta a Latina ha mostrato una squadra in grande condizione ed il temuto appuntamento post natalizio è stato superato a pieni voti. In verità sono ormai diversi anni che la ‘sindrome’ non è più tale perché i campionati maggiori non si fermano più, anzi, intensificano la loro attività sotto le feste. Ma che in questo periodo ci possa essere il pericolo di qualche distrazione lo ha confermato Wilfredo Leòn: «Non è facile ripartire bene dopo il Natale, ma siamo stati bravi in questa occasione; ora dobbiamo isolare la testa concentrandoci sulla prossima partita. La battuta è un elemento fondamentale mio repertorio ma anche della squadra, stavolta dai nove metri non abbiamo fatto benissimo ma l’importante era vincere e ci siamo riusciti. Personalmente cercherò di fare meglio domenica contro Verona che è una squadra che si è rinforzata, noi giochiamo in casa e puntiamo a vincere ancora». Dopo il giro di boa tornano a correre i block-devils che mantengono inalterate le distanze su Trento, che ha faticato un po’ a Siena, e su Civitanova Marche che ha steso Padova, mentre ha allungato su Modena che è stata costretta al tie-break a Sora. Chi teneva fare bene in terra laziale era l’ex di turno Luciano De Cecco che ha detto a fine gara: «Abbiamo imposto il nostro ritmo in battuta ma possiamo sicuramente crescere ulteriormente nello sviluppo del nostro gioco. Siamo stati attenti e non abbiamo fatto giocare i nostri avversari. Siamo consapevoli che per migliorare dovremo insistere sull’aspetto della concentrazione. Si sa che in questo periodo dell’anno i ritmi sono questi, a volte viaggiamo molto ma fa parte del nostro lavoro. Siamo una squadra con grandi potenzialità al servizio ed in attacco ma dobbiamo continuare a lavorare sulle fasi di transizione e nell’interpretazione del contrattacco. Sono questi gli aspetti su cui bisogna puntare l’attenzione per farci trovare pronti nel momento decisivo della stagione, quando saranno i particolari a fare la differenza tra le squadre migliori. Sicuramente siamo in continuo miglioramento e dobbiamo proseguire su questa strada». La sfida non ha avuto colpi di scena ma una trama ben delineata fin dalle prime battute. I campioni d’Italia hanno fatto emergere i limiti dei loro rivali. La palma di migliore in campo se l’è guadagnata Atanasijevic che ha confezionato una prestazione di spessore per tutta la durata del match. La formazione umbra alimenta la fiducia nei propri mezzi in vista di un trittico di partite di notevole difficoltà, Verona, Trento e Civitanova Marche, un tris di impegni che possono dare una scossa alla classifica. Il centrale Marko Podrascanin ha lasciato intendere che arrivano in buon momento: «Non abbiamo sottovalutato l’avversario ed abbiamo fatto capire che siamo di nuovo in crescita. Era importante vincere in tre set e restare primi in classifica. Ora l’attenzione si sposta su Verona che è una bella squadra, abbiamo tutto il palazzetto dalla nostra parte, vogliamo chiudere al meglio il 2018, un anno speciale. Se battiamo bene possiamo vincere». Contento per la prestazione ma tiene lo sguardo rivolto avanti il centrale Gianluca Galassi che fornisce la sua analisi: «Venivamo da un’ottima partita con Milano e volevamo confermarci. Abbiamo fatto molto bene nella correlazione muro-difesa, dobbiamo migliorarci e lo stiamo facendo da inizio della stagione. Affrontare Verona con Kazijski è ancora più stimolante, quando mi allenavo nelle giovanili di Trento era ed è uno dei più forti schiacciatori in circolazione, sono contento di incontrare un giocatore del genere domenica dall’altra parte della rete».

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Dicembre 27, 2018 09:00