Massimo Colaci: «Perugia prova ad avere meno pause»

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Dicembre 21, 2018 16:15
Colaci Massimo

Massimo Colaci

Poche ore alla tredicesima ed ultima giornata di andata nella superlega maschile, primo obiettivo stagionale per la Sir Safety Conad Perugia che punta al titolo d’inverno, traguardo astratto ma che porta con sé la testa di serie migliore per gli abbinamenti della coppa Italia. Per essere sicuri di centrarlo i block devils devono vincere da tre punti domenica contro Milano, in tutti gli altri casi dovranno vedere il risultato di Trento che segue con una sola lunghezza di ritardo.  Il pericolo è in agguato, sia per la forza dei meneghini che per l’accumulo di tossine nel confronto infrasettimanale di champions league disputato in terra francesce mercoledì. Si è parlato di tutto ciò nella tradizionale conferenza stampa che il club bianconero ha organizzato con il libero Massimo Colaci: «Stiamo bene anche se il viaggio è stato impegnativo e lungo. Le vittorie fanno passare meglio le fatiche delle trasferte. Domenica è importante vincere perché vogliamo arrivare primi al termine del girone d’andata. Milano non era al meglio all’inizio della stagione ma ora sta giocando bene e sarà un incontro duro. Abdel-Aziz è uno degli opposti più pericolosi in circolazione, non a caso da quando è tornato in campo ha dato una bella spinta ai risultati dei meneghini. In panchina c’è Giani che le partite le prepara bene, le sue squadre sono ottime in difesa e si esaltano, inoltre hanno una battuta molto insidiosa e dovremo tenerla bene. Tutti parlano della reazione che abbiamo avuto mercoledì, però ci capita un po’ troppo spesso di avere dei passaggi a vuoto che ci fanno accumulare del ritardo e questo non va bene perché non è sempre facile rimediare. Abbiamo avuto delle situazioni in cui il pallone è caduto in situazioni non proibitive, credo che il blocco sia mentale e non tecnico, rimaniamo troppo spesso a pensare cosa non è andato bene nell’azione precedente e poi finiamo per subire un altro punto. Bisogna essere bravi a gettarci alle spalle subito un punto passato e pensare a quello successivo. Siamo coscienti di avere un problema ed andiamo in palestra per risolverlo e migliorare. Abbiamo giocatori che sono ottimi sostituti e possiamo ottemperare alla cattiva giornata di uno. Sono convinto che magari è il livello di allenamento che abbiamo avuto nell’ultimo periodo ad essere stato penalizzato per colpa degli infortuni. Le grandi del campionato ce le troveremo ancora di fronte e sono tutte agguerrite, bisognerà aumentare il volume di gioco per riuscire a batterle. Questo è il bello della superlega che mi sta divertendo come poche altre volte perché il livello è altissimo».

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Dicembre 21, 2018 16:15