Montale Rangone tappa decisiva per le donne di San Giustino

Pianeta Volley
By Pianeta Volley 14 Dicembre, 2018 13:30
Tosti Silvia

Silvia Tosti (foto Maurizio Lollini)

L’ultimo impegno prima della pausa natalizia è un ulteriore esame di maturità per la Piccini San Giustino. La decima giornata del campionato di serie B1 femminile (un terzo di stagione è quindi andato in archivio) vede la squadra impegnata sabato 15 dicembre nella palestra della Emilbronzo 2000 Montale Rangone, formazione contro cui le altotiberine vantano una vittoria nel novembre del 2015 e poi due sconfitte. Quest’anno le emiliane si sono decisamente rafforzate ed i risultati parlano chiaro col terzo posto in classifica che precede proprio le biancoazzurre di un punto. Insomma, uno scontro diretto che può valere una posizione play-off. Le padrone di casa hanno confermato le centrali Elena Fronza e Laura Bandieri, la schiacciatrice Martina Brina e la libero Francesca Severi; a questo blocco, ha aggiunto tre pezzi da novanta, la star cubana Aguero che gioca nel ruolo di opposta, la laterale Serena Vece e l’esperta palleggiatrice Lidia Bonifazi. Dunque, un collettivo di assoluta qualità, soprattutto in attacco, che però domenica scorsa a Cesena, nella sfida persa al tie-break, ha accusato qualche problema sulla battuta avversaria. La condizione mentale delle umbre è un valore aggiunto per la squadra, che in questo periodo sta dimostrando come qualsiasi impresa possa essere alla portata. È insomma un San Giustino più solido, quadrato e allo stesso tempo disinvolto, capace di fare tutto grazie alla compattezza di un gruppo che, lavorando con intensità, è arrivato alle soglie della zona play-off con cinque successi pieni consecutivi. Il suo segreto è quello di non scendere in campo condizionato dalla caratura e dalla classifica dell’avversaria, ma con la consapevolezza di dover esibire la propria identità e di farlo allo stesso tempo senza alcun tipo di pressione ma con tranquillità e scioltezza, prerogative tipiche di chi, non partendo con proclami ambiziosi, si ritrova pian piano a dover lottare per gli obiettivi che contano. La squadra del presidente Marco Brozzi ha risalito la china di volta in volta, quello di sabato sarà allora un vero esame di maturità per entrambe le formazioni. L’allenatore Gobbini farà affidamento in partenza sulle artefici di questo eccezionale trend: Giordano in regia, Mezzasoma opposta, Mearini e Borelli al centro, Tosti e Romani di banda e Galetti libero. Silotto, Betti e Leonardi completano l’organico a disposizione. Una coppia mista emiliana dirigerà il match: primo arbitro Virginia Tundo di Ferrara e secondo arbitro Riccardo Mutti di Piacenza.
(fonte San Giustino Volley)

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley 14 Dicembre, 2018 13:30