Matteo Zamagni: «Per Spoleto una vittoria di carattere»

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Gennaio 29, 2019 11:00
Zamagni Matteo

Matteo Zamagni (foto Cristian Sordini)

La Monini Spoleto ha visto le streghe ma alla fine è riuscita ad aggiudicarsi con i brividi una vittoria importante per la classifica (visti i kappao di Brescia e Livorno) ma non certo per il morale, visto che sono serviti ben cinque set per aver la meglio sulla modesta Macerata, nona della classifica di serie A2 maschile. Sotto per due a zero è bastato modificare con un po’ di logica la squadra inserendo Ottaviani e Mariano per rovesciare la situazione che si era fatta molto scura. Queste le parole di commento dell’opposto cubano Williams Padura Diaz eletto mvp della gara: «Uscire dalla coppa Italia ci ha fatto male, a Livorno abbiamo giocato sottotono e dopo aver perso i primi due set oggi ci siamo guardati in faccia e ci siamo detti che serviva una svolta. Siamo stati bravissimi a girare una gara che, nel caso avessimo perso, poteva veramente costare caro». Vuole vedere il bicchiere mezzo pieno il centrale Matteo Zamagni che ha detto: «Penso che per il morale questa partita conti tantissimo, sotto due a zero devi dare tutto altrimenti la partita finisce. Siamo stati bravi a canalizzare tutte le nostre energie ragionando un punto alla volta e cercando di ottenere il massimo. Alla fine credo sia stata una vittoria meritata». I numeri del match raccontano di un Ottaviani molto solido in ricezione (52% di positiva con ben trentatré interventi) e in battuta (quattro ace) e di un Mariano in versione play-off che ha messo a terra sei palloni sui nove attaccati, un ace e tre muri vincenti. Alla fine tutti a festeggiare con enfasi anche se il patron Monini ha mostrato ai presenti una scarsa soddisfazione per un’altra prestazione in cui ci si aspettava di più. I due punti guadagnati contro Macerata muovono la classifica degli oleari che rimangono al terzo posto a meno quattro da Brescia (che ha disputato un match in più) e più tre su Reggio Emilia, che invece ha giocato una gara in meno. Il prossimo impegno a Mondovì sarà, almeno sulla carta, il più difficile del girone di ritorno, visto lo straordinario stato di forma dei piemontesi. La squadra gialloblu ha messo in mostra il carattere che serve per vincere le sfide più dure, si dovrà lavorerà ogni giorno per farlo diventare sempre di più un marchio di fabbrica, perché le partite che contano sono sempre più vicine. E se ci mette lo zampino anche il tifo organizzato, tornato a far sentire la propria meravigliosa voce proprio domenica scorsa, allora ci sarà veramente da divertirsi.

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Gennaio 29, 2019 11:00