Tra Perugia e Padova in palio le finali di coppa Italia

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Gennaio 22, 2019 13:00
Podrascanin Marko

Marko Podrascanin (foto Giulia Di Michele)

Arrivano gli esami con le partite da dentro o fuori, nel mercoledì dedicato alla coppa Italia si gioca in gara unica e la Sir Safety Conad Perugia può farlo davanti al suo pubblico. Alle ore 20,30 i block-devils giocheranno per il quarto di finale col vantaggio del campo dato che hanno acquisito la testa di serie migliore nella competizione. Il requisito è stato raggiunto con l’ottenimento del titolo d’inverno, il ranking preso in esame è infatti scaturito dalla classifica della superlega maschile al termine del girone di andata. Pertanto il pronostico non può che essere favorevole contro la Kioene Padova, squadra che al giro di boa era all’ottavo posto, benché in campionato gli ha rifilato la scoppola più forte. Chi vince va a Casalecchio di Reno, sede delle final-four nel fine settimana del 9 e 10 febbraio. In virtù del precedente di stagione non si fida il tecnico Lorenzo Bernardi che chiama a raccolta i tifosi, cosciente di poter sfruttare la spinta propulsiva del pubblico che tra le mura amiche è sempre molto caldo. Le garanzie migliori in attacco le fornisce in questo momento l’opposto Aleksandar Atanasijevic che sta dimostrando di aver acquisito ulteriore maturità nel momento in cui Wilfredo Leòn è alle prese con una microfrattura ad un dito della mano destra e non può dare il massimo. La tranquillità a muro deriva invece dal rendimento del centrale Marko Podrascanin che resta tra i migliori specialisti del fondamentale. Gli ospiti guidati in panchina da Valerio Baldovin sono un team capaci di grandi prestazioni, lo hanno dimostrato e non hanno bisogno di ribadirlo. I veneti sono a trazione statunitense con l’opposto Armando Maurice Torres che costituisce il pericolo maggiore, mentre sulla banda ci potrebbe essere un ballottaggio tra due schiacciatori con il serbo Lazar Cirovic che potrebbe essere preferito al canadese Ryley Barnes. Diversi gli scontri diretti che fanno parte dell’archivio, il bilancio attuale propende dalla parte degli umbri che su dodici duelli se ne sono aggiudicati nove, l’unico precedente nella competizione è relativo all’anno scorso quando, sempre nei quarti di finale, i perugini si imposero per tre a zero, andando poi a conquistare il trofeo. Lo spettacolo non mancherà, i bianconeri continuano a sognare di confermare la coccarda tricolore che portano sulla loro maglia. Così il libero Massimo Colaci alla vigilia: «Mercoledì iniziano le gare ad eliminazione diretta. Quella con Padova sarà una partita dura, anche mentalmente. Loro cercheranno di dare il massimo, ci hanno già battuto in Campionato e, come è giusto che sia, sperano di ripetersi. Noi dovremo scendere in campo con lo stesso atteggiamento avuto a Siena domenica scorsa. La final four di coppa Italia è assolutamente uno dei nostri obiettivi e non possiamo fallirlo». Gli sportivi si annunciano numerosi ma per chi non potrà essere a bordo campo c’è sempre l’opportunità di seguire via internet lo streaming di Sportube.tv oppure la cronaca sulle pagine social del club. Tra gli ex di turno c’è solo Alexander Berger che ha vestito la maglia dei patavini ma che non sarà in panchina a causa dell’infortunio patito. Possibile sestetto Padova: Travica ad alzare in diagonale con Torres, Volpato e Polo centrali, Cirovic e Louati attaccanti di banda, libero Danani La Fuente. Probabile sestetto Perugia: De Cecco in regia, Atanasijevic opposto, Podrascanin e Galassi al centro, Leòn e Lanza schiacciatori, Colaci libero. Arbitri: Gianluca Cappello (SR) ed Umberto Zanussi (TV).

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Gennaio 22, 2019 13:00