A Perugia il testa-coda con Castellana Grotte

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Febbraio 16, 2019 10:00

La superlega maschile propone domenica 17 febbraio alle ore 18 lo scontro più scontato della stagione, quello tra la prima della classe e il fanalino di coda. Gara dal risultato già scritto se si considera che la capolista

Hoogendoorn Sjoerd (palla)

Sjoerd Hoogendoorn (foto Michele Benda)

ha pure il vantaggio di giocare tra le mura amiche nella ventunesima giornata di campionato. Con queste premesse l’esito del confronto non dovrebbe riservare sorprese ma il condizionale è sempre d’obbligo perché dopo la serie di fatiche affrontate negli ultimi otto giorni è stata davvero grande. Di certo non vorrà recitare il ruolo di vittima sacrificale la Bcc Castellana Grotte che non avendo nulla da perdere proverà a giocarsela forzando in tutti i fondamentali. I block-devils, freschi vincitori della coppa Italia che mostreranno con orgoglio prima del fischio d’inizio al pubblico presente al Pala-Barton, vogliono restare in vetta alla graduatoria della massima categoria. Sul fronte opposto i murgiani che non hanno mai vinto sino ad ora e che hanno accumulato dodici punti di ritardo dalla zona salvezza, vedono le proprie speranze affievolirsi quando mancano sei turni dal termine. Rimanere concentrati è l’ordine di scuderia diramato da coach Lorenzo Bernardi che non vuole farsi sfuggire la possibilità di allungo in caso i risultati dei concomitanti scontri tra dirette inseguitrici possano essere favorevoli (Civitanova Marche ospita Modena mentre Verona riceve Trento). Mai come prima d’ora è annunciato un po’ di turnover dato che le condizioni di salute dei titolari non sono proprio ottimali, possibile ipotizzare il ritorno in campo del centrale Gianluca Galassi e dello schiacciatore Nicholas Hoag (nella foto) che sono pronti a fare la loro parte, ma senza dubbio ci potrà essere spazio anche per l’opposto Sjoerd Hoogendoorn e per l’alzatore Jonah Seif. Dalla metà del mese di dicembre i pugliesi sono diretti dal tecnico Vincenzo Di Pinto, un avvicendamento in panchina che però non ha prodotto l’auspicato cambio di rotta. Il pericolo maggiore da cui guardarsi è l’iraniano Mojtaba Mirzajanpourmouziraji che gioca in posto-quattro ma molta attenzione dovrà essere prestata all’australiano Aidan Zingel che viene ora schierato come opposto. I precedenti disputati nella massima categoria sorridono agli umbri che su otto incontri sono riusciti a vincerne cinque, ma negli ultimi tre incroci i perugini hanno dominato. Mettendo a terra cinque palloni taglierà i millecinquecento punti in carriera Marko Podrascanin che dice: «Torniamo finalmente a casa. Veniamo da una grande settimana che ci ha visto vincere la coppa Italia a Bologna e conquistare a Mosca la qualificazione ai quarti di finale di champions league. Sette giorni duri fisicamente e mentalmente, ma bellissimi e domenica vogliamo riprendere subito la superlega davanti ai nostri splendidi tifosi. È chiaro che sulla carta siamo favoriti nel match contro Castellana Grotte, ma nel campionato italiano non esistono partite facili e dovremo essere concentrati e determinati per prenderci tre punti che sarebbero importantissimi per la nostra classifica». Come sempre la partita sarà visibile in diretta streaming sul canale Lega Volley Channel che fa parte dell’emittente web Sportube.tv mentre la cronaca potrà essere seguita sulle pagine social del club bianconero. Arbitri: Massimiliano Giardini (VR) ed Alessandro Cerra (BO). Probabile sestetto Perugia: De Cecco in regia, Atanasijevic opposto, Galassi e Ricci al centro, Hoag e Lanza schiacciatori, Colaci libero. Possibile sestetto Castellana Grotte: Falaschi ad alzare in diagonale con Zingel, Scopelliti e De Togni centrali, Wlodarczyk e Mirzajanpourmouziraji attaccanti di banda, libero Cavaccini.

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Febbraio 16, 2019 10:00
Write a comment

No Comments

No Comments Yet!

Let me tell You a sad story ! There are no comments yet, but You can be first one to comment this article.

Write a comment
View comments

Write a comment

<