Fabio Ricci: «Voglio migliorare nel muro a Perugia»

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Febbraio 22, 2019 16:30
Ricci Fabio (preparazione)

Fabio Ricci (foto Michele Benda)

La ventiduesima giornata di superlega maschile non sarà come le precedenti per la Sir Safety Conad Perugia che si sta preparando con la consapevolezza di voler prendersi una rivincita. I block devils andranno in trasferta col dente avvelenato per la sconfitta patita all’andata con Monza, squadra che vanta il primato di essere l’unica ad aver violato il palasport di Pian di Massiano in questa stagione. Una scoppola che i bianconeri non hanno dimenticato e che vogliono cancellare al più presto. Per parlare dell’imminente appuntamento si è svolta la tradizionale conferenza stampa nella quale ha parlato il centrale Fabio Ricci: «Finalmente abbiamo fatto una settimana piena di allenamenti con la possibilità di riposo e di recupero delle energie. A Monza ci aspetta una partita dura, contro una squadra forte che ha vinto contro di noi, ha portato al tie-break Trento ed ha rischiato di eliminare Civitanova Marche in coppa Italia. Rispetto alla gara di andata dovremo essere più cinici e precisi nel gioco. I terminali più pericolosi sono quelli di banda, bisognerà limitare loro tre ed il risultato arriverà di conseguenza. Abbiamo rimasto in trasferta delle partite toste, ma anche da noi dovremo affrontare squadre che non verranno a fare una passeggiata, bensì vorranno fare bella figura. Sono contento del mio rendimento stagionale, il merito è anche del tecnico e della squadra che mi sta attorno, le prestazioni sono conseguenza del lavoro di gruppo di tutto lo staff. A muro credo di poter fare molto meglio, non solo per quanto riguarda i punti messi a terra ma anche per i palloni toccati, in battuta non sono mai stato insidioso ma in attacco non mi lamento perché l’intesa con De Cecco funziona molto bene. Credo che i risultati di questo periodo dipendano dal lavoro svolto tutti i giorni, in champions league possiamo avere delle chance ma dovremo continuare a lavorare duro perché possiamo migliorare. A Perugia mi trovo bene, è una città a misura d’uomo come piace a me e la tifoseria è davvero speciale e ci segue sempre anche in trasferta, basta vedere quanti erano a Bologna a sostenerci. Non do molto peso alla finale della coppa Italia, anzi, credo che avrei potuto fare molto di più. Qualle partita la vedo come una bella reazione di squadra, mi resterà come ricordo per come è andata a finire e per il contesto in cui abbiamo giocato ma non per la prova tecnica che ho e che abbiamo fatto».

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Febbraio 22, 2019 16:30
Write a comment

No Comments

No Comments Yet!

Let me tell You a sad story ! There are no comments yet, but You can be first one to comment this article.

Write a comment
View comments

Write a comment

<