Marco Gobbini: «A San Giustino è importante l’atteggiamento»

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Febbraio 6, 2019 10:00
Gobbini Marco (tempo)

Marco Gobbini (foto Giorgio Gammetta)

La Piccini San Giustino ha agguantato la quarta posizione nella classifica di serie B1 femminile, dopo la prima giornata di ritorno il bilancio è di 28 punti in quattordici gare, con una media di due punti a partita. Niente male per il gruppo dell’allenatore Marco Gobbini che parla del momento: «È indice di un cammino positivo anche se non dobbiamo soffermarci a guardare la classifica, ma preoccuparci ogni volta di giocare al massimo. Il nostro segreto è quello di vivere alla giornata, andando in campo con lo spirito che ci contraddistingue». Uno spirito mutato all’indomani del kappao interno per opera del Cesena. «Inutile stare a rivangare, i se e i ma non contano. In fondo, c’era da creare anche la giusta amalgama fra le giocatrici confermate e le nuove, per cui avremmo dovuto mettere in conto un inizio meno brillante». Tornando alla classifica, c’è una colonna nella quale le altotiberine sono leader, è la squadra che subito meno punti, e quindi quella con la difesa più forte. «La difesa deve essere la nostra principale prerogativa, ma le ragazze lo sanno benissimo. Dobbiamo allora continuare a salvare più palloni possibili, ma anche una difesa attenta serve a poco se poi non c’è la capacità di ricostruire e di contrattaccare con efficacia. Sui secondi tocchi sto insistendo moltissimo, al punto tale che anche Galetti e Mearini possano fungere all’evenienza da palleggiatrici». L’obiettivo attuale è il recupero di Elisa Mezzasoma. «A dire il vero, è la gara di Castelfranco di Sotto, trattandosi ovviamente dell’appuntamento più immediato. Elisa sta pian piano recuperando, ha ricominciato ad attaccare e penso che il rientro sia per lei oramai vicino, anche se debbo dare atto a Giorgia Silotto di averla sostituita molto bene nel ruolo di opposto. Contro Trevi e Capannori, è stata decisiva, nonostante sia il meccanismo di squadra a funzionare nel modo migliore». Sabato prossimo a Castelfranco di Sotto sarà un bell’esame di maturità per la squadra. «L’ho sempre detto, anche quando la compagine toscana stentava sul piano dei risultati e occupava i bassifondi della classifica, non ci facciamo illusioni, perché risalirà la china. D’altronde, è un gruppo forte e compatto, oltre che consolidato, quasi lo stesso dell’anno passato che si è classificato al quinto posto, con centrali e schiacciatrici di indubbio valore. Ha battuto in ultimo Perugia ed Empoli e anche a Cesena è caduta al tie-break dopo che conduceva per due a zero. È una squadra che gioca bene, facendosi rispettare sul proprio campo». Cosa potrà succedere di qui alla fine del torneo non è facile prevederlo. «Pensiamo intanto alla prossima gara e poi niente tabelle e programmi. L’importante è andare in campo con quell’atteggiamento che adesso ci sta dando ragione, poi vedremo. Siamo a tre lunghezze dalle posizioni play-off e posso garantire che fino all’ultimo non molleremo».
(fonte San Giustino Volley)

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Febbraio 6, 2019 10:00
Write a comment

No Comments

No Comments Yet!

Let me tell You a sad story ! There are no comments yet, but You can be first one to comment this article.

Write a comment
View comments

Write a comment

<