Perugia batte Cerignola nel match salvezza di serie B maschile

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Febbraio 24, 2019 02:26
Gabriele Pasquale (attacco)

Sir Safety Conad Perugia in attacco con lo schiacciatore Pasquale Gabriele (foto Michele Benda)

È la Sir Safety Mericat Perugia a festeggiare nella diciassettesima giornata del campionato di serie B maschile. Il successo su di una Vini Errico Cerignola fanalino di coda non era per nulla scontato, ma i block-devils sono riusciti a fare buon viso a cattiva sorte, dimostrando di meritare la permanenza nella categoria. L’avvio contratto e l’infortunio a Fuganti Pedoni hanno offerto l’occasione giusta per ruotare la formazione e per dare campo ad alcuni giocatori della panchina come Stamegna e Del Fra che hanno dato il proprio contributo ripagando della fiducia loro concessa. In avvio i locali provano a partire ma i tre punti di vantaggio sono sciupati da errori (saranno otto) che rovesciano (7-8). La ricezione bianconera accusa dei tremendi passaggi a vuoto i pugliesi fanno male con Di Salvo e la situazione peggiora (10-15). Arriva anche l’infortunio alla caviglia sinistra di Fuganti Pedoni a peggiorare le cose ed il suo posto lo prende Stamegna. Sul 13-19 Del Fra rileva Cricco in regia ma l’atteggiamento è remissivo e i soli sprazzi offerti da Gabriele non bastano a ricucire lo strappo (15-21). Il vantaggio arriva inevitabilmente. Alla ripresa s’invertono le parti con gli ospiti che cercano di scappare ma vengono ripresi (6-6). Del Fra insiste appoggiando il gioco su Pasquale che pare inarrestabile ma i due punti di margine resistono sino a che Civita azzecca l’ace dell’aggancio (16-16). Il nuovo tentativo d’allungo viene annullato da un altro ace dei meridionali, stavolta con l’ausilio del nastro che beffa i perugini (20-20). Il turno in battuta di Pasquale, che aggiunge anche un punto dai nove metri, produce il più tre (23-20). È un errore a decretare la parità. Nel terzo set gli umbri partono forte (7-1). L’ingresso di Corrieri nelle fila nemiche crea disorientamento e le disattenzioni permettono la rimonta (8-7). Continuano le sbavature e ne approfitta Palmisano per chiudere a muro riportando il punteggio in asse (11-11). Si procede a braccetto per un po’ ma quando arriva Pasquali a fondo campo pone fine all’incantesimo propiziando sette punti consecutivi con la complicità di Montanaro che a muro trova consistenza (24-17). L’ottavo è un regalo e vale il due a uno. Il quarto frangente di gioco inizia con un ritmo blando, Gabriele prova a scuoterlo (11-8). Di Salvo riprende il suo posto rilevando Corrieri ma Stamegna sale in cattedra e va a segno in ogni modo (16-13). Non demordono i meridionali affidandosi a Del Vescovo che però non riceve risposte positive dai compagni (23-19). L’ennesimo errore decreta la fine dei giochi ed un prezioso successo di Perugia.
SIR SAFETY MERICAT PERUGIA – VINI ERRICO CERIGNOLA = 3-1
(18-25, 25-21, 25-17, 25-20)
PERUGIA: Gabriele 24, Montanaro 15, Pasquali 8, Salsi 5, Fuganti Pedoni 3, Cricco, Scaffidi (L1), Stamegna 10, Baldassarri, Ancora, Del Fra 3, Burnelli (L2). N.E. – De Matteis. All. Marco Taba.
CERIGNOLA: Petruzzelli V. 13, Palmisano 13, Di Salvo 12, Civita 5, Del Vescovo 4, Mancini 1, Dammacco (L1), Corrieri 2, Tauro, N.E. – Terrazzi, Montagna, Potito, Basso. All. Giuseppe Tauro.
Arbitri: Eleonora Caponi e Ludovico Tullio.
SIR MERICAT (b.s. 15, v. 7, muri 13, errori 18).
VINI ERRICO (b.s. 8, v. 6, muri 9, errori 17).

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Febbraio 24, 2019 02:26
Write a comment

No Comments

No Comments Yet!

Let me tell You a sad story ! There are no comments yet, but You can be first one to comment this article.

Write a comment
View comments

Write a comment

<