Perugia cancella Modena e regna nel tempio italiano

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Febbraio 3, 2019 17:30
Podrascanin Marko (attacco)

Sir Safety Conad Perugia in attacco con lo schiacciatore Marko Podrascanin (foto Michele Benda)

La Sir Safety Conad Perugia vince lo scontro al vertice della ventesima giornata di superlega maschile violando un Pala-Panini tutto esaurito ed elettrico per la sfida ai campioni d’Italia. Erano cinque anni che non accadeva ed è perciò un altro tabù che viene abbattuto dai block-devils che sono risultati superiori in tutti i fondamentali. La vigilia priva di polemiche alla fine è risultata nociva alla Azimut Leo Shoes Modena che si è sfaldata ad ogni minimo problema che ha incontrato, dimostrando che i problemi interni della squadra sono difficili da gestire anche per un guru come l’allenatore Velasco. I cinquemila urlanti e strepitanti stavolta non sono stati decisivi, e alla fine a festeggiare sono stati solo i circa duecento Sirmaniaci presenti sugli spalti. Sono un Atanasijevic stellare ed un De Cecco splendido gli assoluti protagonisti anche se il premio di miglior giocatore viene dato a Leòn. I ragazzi del presidente Sirci restano in vetta ed aumentano la loro autostima in vista dello scontro nella semifinale di coppa Italia che sarà disputata sabato prossimo tra le stesse nemiche giurate. Dopo l’iniziale scambio di saluti è battaglia con la tifoseria perugina che mostra lo striscione “Avanti Tutta” ricordando alla squadra gli insegnamenti del ‘guerriero’ Leonardo Cenci scomparso pochi giorni fa. In partenza dominano le battute sbagliate e il punteggio fatica a scollarsi (7-7). Zaytsev incide ma è la tattica di battuta degli emiliani che cercano Leòn ad avere successo facendo emergere qualche sbavatura (13-10). La tensione sfocia in un video-check chiesto dal primo arbitro ma che non convince nessuno finendo per affibbiare due cartellini gialli (15-12). La reazione arriva con un’accelerazione di Atanasijevic (sette palle a terra) che coglie l’ace del pareggio (16-16). Si continua a lottare con gli errori che dominano la scena, allo sprint quello di Leòn (il dodicesimo complessivo), determina l’uno a zero per i modenesi e pone fine ad un set più agonistico che bello. Si riprende con Bednorz che trova dei buoni varchi e consente ai padroni di casa di andare avanti (10-8). Leòn invece non riesce proprio ad incidere ed il margine non si schioda (14-12). Il cambio di passo arriva dalla battuta, due ace di Lanza decretano il sorpasso e due di Atanasijevic consolidano (18-24). Il punto del pareggio è di Leòn. Nel terzo parziale sale in attacco Leòn che permette di sganciarsi sin dall’inizio (7-10). Kaliberda sostituisce Bednorz ma è la stella di De Cecco ad illuminare il taraflex con giocate di grande talento che agevolano i perugini (15-19). Per un attimo entrano anche Hoag e Piccinelli (centesima partita in superlega) ma solo per far tirare il fiato ai compagni (18-22). Tocca ad Atanasijevic inchiodare il punto del due ad uno. Il quarto frangente di gioco pare avere lo stesso trend con Ricci che a rete fa valere tutta la sua presenza (8-10). La reazione d’orgoglio arriva dopo un po’ con Urnaut dal servizio che riesce ad azzeccare la serie velenosa che mette la freccia (18-17). La situazione si fa difficile e ci pensa allora Leòn alla sua maniera, da fondo campo lancia granate terribili raccogliendo due ace che mandano sul 20-24. Ricci mette già la palla della vittoria che azzittisce i modenesi.
AZIMUT LEO SHOES MODENA – SIR SAFETY CONAD PERUGIA = 1-3
(25-23, 18-25, 20-25, 21-25)
MODENA: Urnaut 13, Bednorz 11, Zaytsev 10, Holt 5, Anzani 2, Christenson 1, Rossini (L1), Pinali 3, Kaliberda 2, Mazzone, Keemink, Pierotti, Benvenuti (L2). N.E. – Van Der Ent. All. Julio Velasco e Luca Cantagalli.
PERUGIA: Atanasijevic 26, Leòn 19, Lanza 10, Ricci 7, Podrascanin 7, De Cecco 1, Colaci (L), Della Lunga, Seif, Galassi, Hoag, Piccinelli. N.E. – Hoogendoorn, Berger. All. Lorenzo Bernardi e Carmine Fontana.
Note – Spettatori 5’000.
Durata dei set: 33’, 27’, 26’, 30’.
Arbitri – Sandro La Micela (TN) e Giorgio Gnani (FE).
AZIMUT LEO (b.s. 16, v. 3, muri 6, errori 11).
SIR CONAD (b.s. 30, v. 12, muri 4, errori 5).

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Febbraio 3, 2019 17:30
Write a comment

No Comments

No Comments Yet!

Let me tell You a sad story ! There are no comments yet, but You can be first one to comment this article.

Write a comment
View comments

Write a comment

<