Perugia fa una sola pausa ma si fuma Izmir

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Febbraio 27, 2019 22:15
Hoogendoorn Sjoerd (attacco)

Sir Colussi Sicoma Perugia in attacco con l’opposto Sjoerd Hoogendoorn (foto Michele Benda)

La Sir Sicoma Colussi Perugia chiude con un percorso netto la fase a gironi. La sesta vittoria su altrettanti impegni arriva tra le mura amiche e consegna ai block-devils la certezza di avere un bel gruppo. Con la prima piazza della classifica e la testa di serie migliore per i play-off che non erano in discussione, l’unico obiettivo era mantenere l’imbattibilità nalla competizione continentale, bersaglio centrato agevolmente nonostante il turnover adottato dal tecnico Bernardi che ha risparmiato i giocatori più spremuti e testato le reiserve. Alla fine non ha avuto scampo la Arkas Izmir che inizialmente aveva mostrato di non voler recitare la parte della vittima predestinata. Pratica archiviata ed ora attenzione al sorteggio che venerdì farà scoprire quale sarà la rivale da battere nei quarti di finale dei play-off. Per quanto concerne la gara gli umbri scendono in campo con il modulo rivisitato tenendo a riposo Podrascanin ed Atanasijevic e schierando tra i titolari ci Galassi e Hoogendoorn, proprio quest’ultimo consente ai padroni di casa di partire meglio (10-8). A scavare il solco sono le battute potenti dei perugini (quattro gli ace) che vanno agevolmente sul 17-12. La situazione è in pugno ed il regista Seif viene gettato nella mischia (21-15). Il punto dell’uno a zero lo assesta Lanza. Alla ripresa gli italiani provano a scappare subito sul turno di battuta di Hoogendoorn (6-2). Il muro di Galassi e di Ricci prende le misure, Piccinelli trova il campo per mettersi in mostra ed un De Cecco in gran condizione mostra tutto il suo repertorio (20-15). Sul finale gli ospiti reagiscono e rientrano fino al 23-22, ma qui si fermano e l’ace di Leòn significa raddoppio. Nel terzo frangente in campo insieme a Piccinelli ci sono anche Della Lunga, Hoag e Seif ma stavolta sono i turchi ad andare avanti (3-6). Con pazienza i perugini rientrano e pareggiano ma poi tornano ad inseguire subendo le incursioni di Lagumdzija (13-15). Qui cambia il passo dei bianconeri che mettono la freccia e riprendono le redini (22-19). Salvo poi vanificare nel finale con errori (dieci in totale) che permettono ad Izmir di accorciare. Il quarto periodo vede confermati gli atleti in campo ed è Hoogendoorn a sbloccare (10-5). Seif gestisce bene i compagni che ampliano il gap senza problemi (21-12). È un errore di Izmir a far scorrere i titoli di coda.
SIR COLUSSI SICOMA PERUGIA – ARKAS IZMIR = 3-1
(25-21, 25-22, 25-27, 25-16)
PERUGIA: Hoogendoorn 20, Galassi 11, Leòn 9, Ricci 7, Lanza 5, De Cecco 4, Colaci (L1), Hoag 13, Della Lunga 3, Seif 2, Piccinelli (L2). N.E. – Atanasijevic, Podrascanin. All. Lorenzo Bernardi e Carmine Fontana.
IZMIR: Taht 15, Lagumdzija 14, Matic 13, Sikar 7, Gulmezoglu 5, Radke 2, Mert (L1), Pereira Bravo 4, Kaya 1. N.E. – Koc, Cevik, Ergul (L2). All. Glenn Hoag e Atilla Oztire.
Note – spettatori 2’883.
Durata dei set: 22’, 25’, 25’, 19’.
Arbitri – Igor Schimpl (CZE) e Vlastimil Kovar (SVK).
SIR (b.s. 16, v. 11, muri 12, errori 9).
ARKAS (b.s. 16, v. 6, muri 4, errori 11).

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Febbraio 27, 2019 22:15
Write a comment

No Comments

No Comments Yet!

Let me tell You a sad story ! There are no comments yet, but You can be first one to comment this article.

Write a comment
View comments

Write a comment

<