Una Perugia superba non si distrae e vince a Mosca

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Febbraio 13, 2019 18:45
Atanasijevic-Podrascanin-Lanza (muro)

Sir Colussi Sicoma Perugia a muro con Aleksandar Atanasijevic, Marko Podrascanin e Filippo Lanza (foto Gleb Salov)

La Sir Colussi Sicoma Perugia conferma la sua confidenza nella competizione continentale sconfiggendo a domicilio la nemica più pericolosa del girone nella quinta giornata della champions league. In trasferta la squadra bianconera non fallisce l’appuntamento e batte la Dinamo Mosca ipotecando la prima piazza del girone. SPrimo posto matematico ma servirà comunque un’altra vittoria per mantenere la testa di serie migliore nel match previsto fra due settimane con Izmir perché gli uomini del presidente Gino Sirci ora puntano ad avere il cammino meno ostico nei play-off. I russi tengono fede al ruolo di temibili antagonisti, si mostrano attenti ed aggressivi riuscendo a portarsi in vantaggio, ma alla fine cedono il passo ai block-devils particolarmente determinati in attacco. Il collettivo si rivela di livello tecnico superiore superando tutti gli ostacoli, nel quadrato locale c’è tanta buona volontà, ma non basta. I padroni di casa non scherzano nel primo set nel quale partono forte con Shkulyavichus, vengono successivamente superati per opera di un Leòn mostruoso (otto colpi vincenti col 75% offensivo) e poi sorpassano di nuovo (21-19), nel finale non si rivela proficuo l’ingresso di Hoag perché i moscoviti non sbagliano nulla e siglano il vantaggio con Kooy. Alla ripresa si continua a combattere con continui sorpassi, il primo allungo arriva sulla battuta di Atanasijevic ma i tre punti di vantaggio sono immediatamente annullati e rovesciati sul servizio di Sieemschikov (13-12). Viene gettato nella mischia Hoag ma è grazie alle bombe di Leòn dai nove metri (un ace) gli ospiti tornano a comandare (18-21). A siglare il pareggio è proprio il cubano con una cannonata da fondo campo. Nel terzo periodo gli umbri escono fortissimo con Atanasijevic (metterà a segno otto palloni) al servizio (1-5). Ci pensa poi il volenteroso Hoag a graffiare (5-10). Lanza e Della Lunga rilevano Leòn e Ricci facendoli rifiatare ma non cambia nulla (16-20). Nel finale viene gettato nella mischia anche Seif che mura e procura la palla-set, poco dopo Hoag firma il vantaggio. Con la qualificazione da prima del girone in tasca, nel quarto frangente Leòn viene richiamato in panchina, la Dinamo non demorde e ne approfitta per scappare (6-1), ma poi subisce il ritorno di Hoag che risolve diverse situazioni complicate permettendo agli italiani di cambiare progressivamente l’inerzia (13-15). Sul finale i padroni di casa si riportano sotto (19-20). L’autorità di Atanasijevic mette fine alla gara e manda tutti sotto la doccia.
DINAMO MOSCA – SIR COLUSSI SICOMA PERUGIA = 1-3
(25-22, 21-25, 20-25, 23-25)
MOSCA: Shkulyavichus 19, Kooy 14, Sieemschikov 11, Berezhko 8, Shcherbinin 7, Bezrukov 4, Kabeshov (L1), Kruglov, Pajak, Baranov (L2). N.E. – Ostapenko, Markin, Eremin, Boldyrev. All. Konstantin Brianskii ed Aleksandr Chernyi.
PERUGIA: Atanasijevic 23, Leòn 17, Ricci 7, Podrascanin 6, Lanza 3, De Cecco 3, Colaci (L1), Hoag 8, Seif 1, Della Lunga. N.E. – Hoogendoorn, Galassi, Piccinelli (L2). All. Lorenzo Bernardi e Carmine Fontana.
Note – Spettatori 4’100.
Durata dei set: 24’, 27’, 26’, 29’.
Arbitri – Jan Krticka (CZE) e Laszlo Adler (HUN).
DINAMO (b.s. 22, v. 7, muri 5, errori 7).
COLUSSI (b.s. 15, v. 10, muri 6, errori 10).

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Febbraio 13, 2019 18:45