Lorenzo Bernardi: «Perugia non deve temere nessuno»

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Marzo 1, 2019 16:15
Bernardi Lorenzo

Lorenzo Bernardi

Conferenza stampa consueta ma atipica per la Sir Colussi Sicoma Perugia che ha voluto incontrare la stampa a poche ore dal sorteggio della champions league. Le prime impressioni sono state fornite dal tecnico Lorenzo Bernardi che ha detto: «Penso che le squadre che hanno ambizioni di vittoria non devono aver paura di chi incontrano, l’unico obiettivo è quello di prepararsi al meglio per essere pronti a giocare contro i migliori. Non è importante cosa fai ma come lo fai. Dobbiamo avere rispetto per tutti e paura per nessuno. Dobbiamo avere la base più solida possibile e dunque farci trovare pronti, penso che sia un grande stimolo il tabellone che è stato formulato in ambito europeo». Si è parlato poi del campionato alla vigilia della trasferta di Ravenna. «Come più volte abbiamo detto il destino è nelle nostre mani. Ora il nostro obiettivo deve essere fare sei punti nelle prossime due partite, in modo da arrivare in fondo con un vantaggio importante, adesso non lo è perché se sbagli una partita e mezza ti puoi ritrovare anche terzo. L’avversario più temibile in questo tipo di partite siamo noi stessi, dobbiamo affrontare ogni partita con la massima attenzione. Atanasijevic e Podrascanin hanno riposato perché avevano dei problemini, per gli altri era previsto dal programma un certo tipo di avvicendamento e così è stato. Ho la fortuna di avere un parco giocatori di grande livello e tutti sono pronti a dare il proprio contributo, chiaramente a chi gioca meno manca il ritmo gara ma se ci si allena con impegno si riesce ad ottenere il meglio da ognuno. Di certo il potenziale massimo di questa squadra non è stato ancora espresso. Fino ad ora partite nelle quali tutti hanno giocato allo stesso momento ed al massimo non c’è stato». In merito alla candidatura alla panchina russa della nazionale maschile. «Sono stato onorato di essere stato preso in considerazione da una federazione importante come quella russa, è la seconda volta che accade e anche in questa occasione per un voto è stata fatta una scelta diversa. Per cui adesso non posso nemmeno commentare perché non mi riguarda più».

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Marzo 1, 2019 16:15