Lorenzo Bernardi: «Perugia si abitua a vincere»

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Marzo 22, 2019 16:00
Bernardi Lorenzo (chiama)

Lorenzo Bernardi (foto Michele Benda)

Nella tradizionale conferenza stampa del venerdì la Sir Safety Conad Perugia ha fatto incontrare la stampa con il tecnico Lorenzo Bernardi che ha detto: «Dare dei voti definitivi ora sarebbe un azzardo, mancano i play-off e le semifinali di champions league. Sarebbe un voto non reale. Quello che la squadra è riuscita a fare in questi due anni è un segnale molto importante di continuità. Penso che si possa dire indipendentemente da come finisca la stagione che la squadra abbia avuto un rendimento costante molto elevato. Si può dire che per ora è stata fatta una scrematura ma adesso arrivano degli scontri dove le differenze sono minime. Domenica giocherà la squadra migliore. Berger sta bene ma dopo essere stato per sette mesi senza fare nulla non può essere considerato come gli altri. Piccinelli è cresciuto molto e avere un cambio come il suo in seconda linea è importante, se noi andiamo in panchina con quattordici elementi dobbiamo avere due libero, se ne presentiamo tredici a referto possiamo averne uno, le scelte saranno fatte ad escusivo vantaggio della squadra. Vincere aumenta la consapevolezza della propria forza, e a livello mentale può rivelarsi un vantaggio. Questa squadra ha dimostrato che aveva delle pause ma ora non ci sono più, ad ogni modo negli scontri diretti è stata capace di imporsi quasi sempre. Io parto dal presupposto che niente accade per caso, se sei capace di fare una cosa una volta puoi riuscirci di nuovo, per cui allenarsi significa cercare di fare quotidianamente delle cose che poi diventano un abitudine. Se saremo noi i favoriti dovremo giocare per dimostrare che lo siamo, ma non sono convinto di ciò. Ci sono tre squadre che partono sullo stesso piano, noi, Trento e Civitanova Marche e con tutta probabilità si giocheranno la vittoria finalevper dettagli. Il muro deve essere un’arma in più, ho sempre detto che potevamo fare meglio e la curiosità mia è di verificare se è stata una casualità il buon rendimento contro Chaumont oppure se la nostra squadra sia cresciuta, anche per questo la gara di domenica sarà importante».

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Marzo 22, 2019 16:00