Luciano De Cecco: «Perugia sconfitta ma ora si pensa solo a Monza»

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Marzo 25, 2019 14:00
De Cecco Luciano

Luciano De Cecco (foto Michele Benda)

Non era una partita decisiva e, alla fine dei conti, non ha falsato in alcuna maniera la classifica del campionato. Evitato dunque l’eventuale strascico polemico, la Sir Safety Conad Perugia ha mandato in archivio la stagione regolare della superlega maschile perdendo al tie-break con Milano che rimane quinta, dietro a Modena. Sarà questo il primo turno dei play-off scudetto che riserva maggiore incertezza, con i block-devils che non sono stati ago della bilancia nel determinare sorpassi sotto il traguardo. Di certo i perugini non volevano perdere ma come ha spiegato il tecnico Lorenzo Bernardi non erano nelle condizioni ideali: «È chiaro che era una partita anomala quella che ha chiuso il girone di ritorno, noi arrivavamo da tre giorni liberi con una sola seduta di pesi effettuata. La squadra non era nelle migliori condizioni ma sono convinto che potevamo forse sfruttare meglio alcune situazioni di gioco. Abbiamo subito troppo in ricezione, potevamo sfruttare meglio le opportunità di gioco scontato con palla staccata. È retorica dire che quanto abbiamo fatto domenica non basta per vincere nei play-off, da ora in avanti partite facili non esisteranno più, dobbiamo azzerare tutto e da martedì dobbiamo rientrare in palestra in un clima diverso, soprattutto dal punto di vista mentale. La serie con Monza sarà complicata, i brianzoli sono gli unici che hanno vinto in casa nostra quest’anno, la nostra predisposizione mentale sarà determinante». Visibilmente non contento a fine partita il capitano dei bianconeri che però, come logico, non ha fatto drammi. Queste le parole del palleggiatore argentino Luciano De Cecco: «Perdere non mi va mai giù, anche se rimaniamo primi. Penso sia stata una partita bellissima da vedere, per due set abbiamo giocato un’ottima pallavolo. In qualche frangente potevamo sbagliare di meno ma va bene così. Finalmente siamo arrivati alla fine della stagione regolare dopo tante partite, il primo obiettivo è stato raggiunto ed ora si volta pagina. È stata una partita combattuta e i valori in campo lo hanno dimostrato. Noi abbiamo giocato una buona pallavolo a tratti, quindi merito a Milano di aver vinto la partita, il nostro merito è aver messo i rivali in difficoltà per due set. Ora è tempo di spostare l’attenzione ai play-off. La prima avversaria da affrontare è Monza, una bella squadra che gioca bene, che ha vinto la prima sfida della finale di challenge cup contro i russi di Belgorod. Una squadra da rispettare e un quarto di finale che non sarà facile. Non è certamente scontato che le migliori quattro della classifica passino il turno. Non è escluso che ci possano essere delle sorprese, per quanto ci riguarda dobbiamo avere la consapevolezza che ci attendono tante battaglie». Non si dispera nemmeno lo schiacciatore Filippo Lanza che ha commentato serenamente: «Tutto sommato una bella partita, i milanesi avevano più motivazioni ma noi non eravamo andati a fare una passeggiata per cui è stato un buon test. Cerchiamo di mantenere il ritmo sempre alto, anche una partita lunga con tante emozioni e di fronte ad un pubblico avversario. Ora abbiamo Monza che è una squadra forte, noi sappiamo quale strada vogliamo prendere e da domenica non si scherza più».

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Marzo 25, 2019 14:00