Massimo Colaci: «Nella testa di Perugia ora c’è solo Monza»

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Aprile 5, 2019 16:30
Colaci Massimo

Massimo Colaci

Altra vigilia carica di tensione per la superlega di pallavolo, con i block-devils che tornano ad indossare la maglia della Sir Safety Conad Perugia per preparare un nuovo appuntamento esterno. Quelle che attendono i bianconeri sono due trasferte ravvicinate domenica a Monza per gara-due dei quarti di finale del campionato italiano e mercoledì a Kazan per gara-due della semifinale di champions league. L’eccitazione è sempre alta perché la tifoseria ha capito che gli obiettivi più importanti stanno avvicinandosi. Alla consueta conferenza stampa del venerdì il libero Massimo Colaci si è mostrato concentrato sulle prossime sfide, ma ha cominciato dal risultato di mercoledì: «Con Kazan è stata una bellissima partita di altissimo livello, è uscita una sconfitta al tie-break dove non abbiamo avuto il solito supporto della battuta e con qualche occasioni che non è stata sfruttata al meglio. Io sono ottimista e ci credo, mai come questo anno il nostro livello è vicino al loro, i valori sono simili. L’esultanza avversaria a fine partita fa capire che è stata dura anche per loro. Questo tipo di prestazione ci dà fiducia perché abbiamo capito che l’obiettivo è possibile, negli spogliatoi infatti non eravamo abbattuti ma avevamo voglia di rigiocare subito la sfida di ritorno. I russi sono una squadra forte sia fisicamente che tecnicamente, il terzo set ci ha fatto capire che siamo in grado anche di fare dei recuperi con loro, ci ha dato la consapevolezza che possiamo sempre restare in partita adesso. L’errore semmai è esserci innervositi un po’ in quella situazione perché non riuscivamo a giocare come volevamo. Leòn ha fatto una buona partita ma forse non ha inciso in battuta contro la sua ex squadra perché sono stati molto bravi loro in ricezione. È chiaro che lui in molte partite ci ha dato una bella mano nei finali concitati ma non dobbiamo sperare che sia sempre lui a risolverle, altrimenti staremmo freschi. Andremo in trasferta per provare a vincere perché siamo realmente consapevoli di poterli battere dopo che abbiamo verificato l’estremo equilibrio esistente. Nella nostra testa però ora c’è solo Monza, chiudere in due partite ci permetterebbe di trovare un pronto riscatto e di far capire che non ci distraiamo. Vogliamo chiudere subito e dopo potremo concentrarci su Kazan. In questa maniera avremo anche più tempo per preparare la semifinale scudetto. Monza è una avversaria che riesce a difendere molto e dovremo essere pazienti. Di sicuro i calendari della pallavolo sono compressi e non ti permettono di riposare molto, ma questo lo sappiamo e non deve essere una scusa. I brianzoli cercheranno di forzare la battuta al massimo per cercare di metterci in difficoltà per cui mi aspetto di fare un gran lavoro in ricezione. La difesa è il fondamentale che esalta di più sia i giocatori che il pubblico, fare dei bei recuperi consente di aumentare la propria autostima».
https://www.youtube.com/watch?v=rWBRXcmU3cc

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Aprile 5, 2019 16:30