Matteo Solforati: «Orvieto dovrà ripetersi in casa»

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Aprile 30, 2019 12:00
Solforati Matteo (campo)

Matteo Solforati (foto Maurizio Lollini)

Grande prestazione della Zambelli Orvieto che in gara-uno ha messo ha segno il primo punto in trasferta violando la tana del Torino. È cominciata col passo giusto la semifinale dei play-off di serie A2 femminile, invertendo il vantaggio del campo, e non un campo qualsiasi, bensì un Pala-Ruffini nel quale solo le tigri gialloverdi sono riuscite a trionfare. Un vero capolavoro per la squadra rupestre che ha dovuto fare a meno anche della centrale Michela Ciarrocchi per un risentimento al tendine rotuleo del ginocchio destro che dovrà essere valutato in queste ore ma che non esclude un suo impego per gara-due. Monitorata anche la situazione della schiacciatrice Mercedesz Kantor che si è procurata una contusione al ginocchio lunedì sera durante la partita. Queste le parole del tecnico Matteo Solforati a caldo: «È stata una gara molto equilibrata e difficile da commentare, siamo mancati nel secondo set però siamo stati bravi a rientrare in partita e a non mollare anche se in difficoltà. Ancora non abbiamo fatto nulla, il cammino sarà ancora lungo e il match in casa non così scontato. Complimenti comunque alle torinesi per il primo match perché ci hanno reso la vita molto difficile». Come detto adesso la parola passa al palazzetto Alessio Papini dove si svolgerà la partita di ritorno giovedì 2 maggio alle ore 17, un orario atipico per un giorno feriale ma che vedrà ugualmente presenti gli appassionati di pallavolo che non vogliono farsi sfuggire questo spettacolo. Se le orvietane vincessero sarà finale, se dovessero cedere dovranno andare nuovamente in terra piemontese per disputare lo spareggio domenica prossima.

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Aprile 30, 2019 12:00