Perugia – Civitanova Marche è la festa della pallavolo

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Aprile 30, 2019 13:00
De Cecco Luciano

Luciano De Cecco (foto Michele Benda)

Mercoledì 1° maggio è la festa del lavoro, ma la pallavolo come sempre non celebrerà la ricorrenza, tutt’altro. Per la Sir Safety Conad Perugia è un giorno speciale perché parte l’assalto allo scudetto nella serie di finale dei play-off che avrà fischio d’inizio alle ore 20,30 con diretta televisiva su Rai Sport per il territorio italiano e di una moltitudine di televisioni straniere che diffonderanno le immagini all’estero. È la quarta volta che i block-devils approdano all’epilogo della massima categoria, agli assalti andati a vuoto nel 2014 e nel 2016 è seguito il trionfo nel 2018. Il risultato di un anno fa ha concesso ai bianconeri il diritto di giocare sul taraflex tricolore in questa stagione, una superficie che servirà a ricordare loro quanta sofferenza ci vuole per tagliare lo stesso traguardo. Dall’altra parte della rete c’è la Cucine Lube Civitanova che ha vinto il suo ultimo campionato nel 2017 ma ne vanta quattro in bacheca. Il blasone e l’esperienza dei marchigiani è sicuramente superiore rispetto ai rivali, ma è pur vero che gli scontri diretti di questa stagione propendano per i bianconeri che si sono imposti tre volte (campionato e coppa Italia) e hanno ceduto una (supercoppa). Se prima si faceva sul serio, adesso non sono concesse distrazioni di alcun tipo tra antagoniste che si sono affrontate ben trentasei volte, scontri diretti nei quali il team bianconero ha un bilancio che è passato in attivo con diciannove successi e diciassette sconfitte. I pronostici della scorsa estate erano favorevoli ai cucinieri che avevano allestito un organico incredibilmente competitivo, pieno zeppo di stelle di livello mondiale per riuscire a vincere su tutti i fronti. Durante la stagione regolare invece meglio di tutti hanno fatto gli umbri che sono riusciti a trovare in una maniera o nell’altra il modo di spuntarla negli scontri al vertice. Si parte comunque sulla stessa linea, identiche le quotazioni per le due rivali. Le due squadre più attese sono arrivate allo scontro decisivo. Il collettivo del tecnico Lorenzo Bernardi che ha chiuso da capolista il girone di ritorno ha fatto stentando un po’ di più con Monza nei quarti e con Modena in semifinale. La squadra del coach Ferdinando De Giorgi che si è classificata terza ed aveva sulla carta un compito più difficile ha dimostrato invece di essere in gran forma estromettendo al primo turno Verona e al secondo Trento. È possibile che i perugini arrivino un po’ più stanchi a questo primo appuntamento che si gioca sulla distanza di cinque partite, ma è altrettanto certo che le difficoltà superate possano essere state di grande aiuto per fortificare il carattere e la mentalità. La concentrazione degli sportivi si focalizza stasera sui duelli a distanza che possono essere tanti. Su tutti c’è quello forse meno appariscente e più per palati fini che riguarda la cabina di regia, tra i padroni di casa spetterà all’argentino Luciano De Cecco mettere nella condizione migliore i compagni, tra gli ospiti sarà il brasiliano Bruno Mossa de Rezende a dover trovare la strategia migliore. Di certo nessuno a bocce ferme ha paura di perdere, ma conterà molto la fame di vincere per far pendere l’ago della bilancia dalla propria parte. Il contributo dei Sirmaniaci e del pubblico presente sugli spalti sarà senza dubbio prezioso e potrebbe rivelarsi ancora una volta determinante. Tra gli ex della partita, tutti dalla parte umbra, c’è il centrale Marko Podrascanin ed il centrale Fabio Ricci che ha detto: «Mi aspetto una serie di finale scudetto lunga e difficile. Civitanova Marche viene da un periodo d’oro, sta giocando davvero bene e sarà un po’ più riposata. Noi però ci siamo e ce la giochiamo». I direttori di gara dell’incontro saranno Andrea Puecher (PD) e Giorgio Gnani (FE). Probabili titolari Perugia: De Cecco in regia ed Atanasijevic a chiudere la diagonale di posto-due, Podrascanin e Ricci al centro, Leòn e Lanza schiacciatori, Colaci libero. Possibile assetto Civitanova Marche: ad alzare Mossa de Rezende, opposto Sokolov, in zona-tre Cester e Simon, di banda Juantorena e Leal, libero Balaso.

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Aprile 30, 2019 13:00