Squalifica Aleksandar Atanasijevic, le ipotesi del ricorso

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Aprile 15, 2019 10:00
Atanasijevic Aleksandar (esulta)

Aleksandar Atanasijevic esulta per la vittoria della Sir Safety Conad Perugia a fine partita (foto Michele Benda)

Il massimo campionato italiano di pallavolo maschile sta giungendo al termine. Le semifinali scudetto cominciano martedì 16 aprile e mai come quest’anno i valori delle squadre in campo rischiano di essere falsati. A rimetterci è una, la Sir Safety Conad Perugia. A guadagnarci sono le altre; Civitanova Marche, Trento e, soprattutto Modena. Non è piangersi addosso e nemmeno mettere le mani avanti, ma quello che è successo sabato sera in gara-tre dei quarti di finale è un’autentica trappola tesa ai block-devils, che ci sono caduti in pieno. Il gesto deprecabile di un atleta del Monza, Orduna, che ha colpito con uno sputo il giocatore perugino Atanasijevic scatenando il disordine generale dentro al palazzetto, poteva sfociare in una rissa. C’è mancato veramente poco che si assistesse a scene che sono tipiche di altri sport più famosi e meno nobili. La mano del Giudice Sportivo è stata pesante. La sanzione peggiore ha colpito ovviamente il brianzolo Santiago Orduna, squalificato per ben otto giornate “per aver, al termine della gara, durante il saluto, colpito con uno sputo l’atleta avversario Aleksandar Atanasijevic”. Punito per due giornate anche il compagno di squadra Donovan Dzavoronok “squalifica di due giornate per aver, al termine dell’incontro, tentato di aggredire l’atleta Atanasijevic Aleksandar, non riuscendovi per il pronto intervento di un proprio compagno”. Queste squalifiche ai giocatori del Monza saranno scontate nella prossima stagione visto che i lombardi sono stati eliminati dai play-off e sono già in vacanza. Il problema resta per Perugia, che dovrà fare a meno per due partite dello stesso Aleksandar Atanasijevic, giocatore bianconero che è stato punito per “aver, al termine dell’incontro, tentato di aggredire, reagendo, l’atleta Orduna Santiago, non riuscendovi per il pronto intervento dei propri compagni”. Squalificato per una giornata anche Fabio Ricci per comportamento “per aver, al termine dell’incontro, assunto un comportamento platealmente minaccioso nei confronti dell’atleta Orduna Santiago”. Il club perugino ha inoltre ricevuto una multa di 400 euro per le frasi offensive rivolte dal pubblico alla squadra avversaria. A questo punto, come ovvio che sia, lo staff del presidente Sirci ha presentato un ricorso urgente per far riesaminare il caso alla giustizia federale. Se per Ricci il problema può essere risolto ‘facilmente’ con un semplice pagamento di sanzione (3’100 euro) che annulla la pena, per Atanasijevic la questione è più complessa. Due giornate di squalifica infatti non possono essere ‘condonate’ pagando. Ecco perché la società sportiva ha già presentato un ricorso che dovrà essere valutato oggi stesso. Le ipotesi per Atanasijevic sono tre: viene confermata la squalifica e salta due partite; viene ridotta la penalità e salta una partita; viene annullata la decisione ed è in campo regolarmente. Insomma, l’argentino Orduna con questo comportamento spregevole ha agevolato la sua ex squadra Modena, prossima avversaria di Perugia (domani sera), che da questi avvenimenti rischia di uscire cornuta e mazziata. I tifosi perugini nel frattempo incrociano le dita.

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Aprile 15, 2019 10:00