Ad Orvieto giorni di riflessioni sul futuro

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Maggio 27, 2019 09:00
Zambelli Orvieto (felicità)

la felicità delle giocatrici della Zambelli Orvieto di serie A2 femminile (foto Maurizio Lollini)

La pallavolo scalda i motori, non c’è stato nemmeno il tempo di riposare dal termine della stagione scorsa che le squadre cominciano a sondare il mercato per la prossima. È la questione dei diritti sportivi a far discutere nell’ambiente delle schiacciate, a tenere col fiato sospeso gli appassionati ed i tifosi sono alcune squadre maggiori che non sono sicure di esserci anche il prossimo anno. Non è tanto della crisi economica stavolta la colpa, ma delle strutture sportive non adeguate a praticare sport di alto livello. La Lega Pallavolo infatti richiede dei requisiti minimi di capacità di pubblico per essere protagonisti nella massima categoria e la cosa non desta problemi solo nel capoluogo regionale. Nelle località di provincia invece si continua a soffrire di questa inadeguatezza che penalizza chi ha progetti importanti ed ambiziosi. È il caso della Zambelli Orvieto che ha sfiorato la vittoria dei play-off di serie A2 femminile, un risultato che se fosse stato conseguito avrebbe portato ad una scelta dolorosa, trasferirsi in altra città oppure vendere il titolo. La dirigenza delle tigri gialloverdi si è resa conto che questo tipo di attività non ha al momento uno sbocco e sta riflettendo sul suo futuro. Una situazione di temporeggiamento che però vede le atlete migliori prendere accordi con le squadre che stanno cercando di rinforzarsi e che alla fine potrebbe nuocere al progetto rupestre.

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Maggio 27, 2019 09:00