Gianluca Galassi: «Bella Perugia, ora proviamo a chiudere»

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Maggio 9, 2019 12:30
Galassi Gianluca

Gianluca Galassi (foto Michele Benda)

Tutto come un anno fa. La Sir Safety Conad Perugia continua a vincere e convincere tra le mura amiche ed ora è più vicina allo scudetto dopo aver impartito una nuova lezione a Civitanova Marche. Il bilancio dei play-off dice che i block-devils hanno conquistato sette set e ne hanno ceduti tre, ma dice ancor più dei numeri che in casa è un rullo compressore ed in trasferta se la gioca alla pari. Insomma, sviscerate le statistiche impietose che fotografano da due anni una maledizione in trasferta, si può ben dire che la squadra del presidente Sirci non è sola, ma in buona compagnia. Anche i marchigiani infatti palesano questo problema, un segno caratterizzante che è stato evidente negli ultimi nove scontri diretti giocati in Umbria, tutti persi. Risale al 5 febbraio 2017 la più recente affermazione dei cucinieri che riuscirono a violare il Pala-Evangelisti nel girone di ritorno del campionato per tre ad uno. È chiaro, come ha ricordato un tecnico del valore di Angelo Lorenzetti (Trento), che prima o poi tutte le serie consecutive hanno una fine. Si veda la sconfitta di Kazan che nel campionato russo ha abdicato il titolo venendo superata proprio ieri in quattro partite dal Kamerovo dopo un dominio lungo cinque anni. Ma se la serie positiva dei bianconeri tra le mura amiche appare solida, quella negativa in trasferta non lo è altrettanto, almeno non contro questa avversaria. Sabato prossimo ci sarà l’occasione di verificarlo, ma di certo i campioni perugini sembrano in grado di spezzare finalmente il sortilegio. Una squadra determinata come non mai quella dei campioni d’Italia che ha messo sul piatto un indemoniato Wilfredo Leòn che ha glissato le interviste a fine partita: «Non voglio dire niente. Sono arrabbiato e è meglio che sto zitto». Una risposta chiara alle critiche che qualcuno gli aveva frettolosamente mosso dopo gara-due, in particolare il commentatore tv ed ex atleta Andrea Lucchetta che lo aveva pizzicato prima in diretta video e poi sui social. A questo proposito anche l’allenatore Lorenzo Bernardi ha voluto sottolineare: «Leon stasera è stato eccezionale. Grazie a chi me lo ha saputo motivare anche meglio di quello che riesco a fare io. Nei play-off è normale vedere prestazioni molto diverse fra di loro, i cambi di rendimento sono dovuti anche alla gestione delle emozioni. Vedremo che partita sarà quella di sabato». C’è però fiducia attorno ai bianconeri, la si respira a pieni polmoni. Una rinnovata serenità e consapevolezza di potercela fare che traspare dalle parole dell’opposto serbo Aleksandar Atanasijevic: «Era una partita molto importante, non era facile vincere dopo la sconfitta esterna, ma abbiamo messo tanta grinta davanti ai nostri tifosi e Leòn è stato grande, ha fatto una prestazione spettacolare. Ora andiamo a Civitanova Marche e non dobbiamo sbagliare. Spero che abbiamo imparato dagli errori fatti in passato e che andiamo là cattivi e concentrati». In ombra le prestazioni di tutti gli altri che si sono ritagliati degli spazi di contorno ma sempre molto utile il contributo dello schiacciatore Filippo Lanza che è rimasto misurato: «Abbiamo giocato una gara di grande intensità rivalutando un po’ anche gara-due, con quella sconfitta che secondo me è bugiarda. Adesso abbiamo due occasioni per vincere, sappiamo che sabato sarà tutta un’altra partita ma io credo che possiamo fare qualcosa di buono». Il meno atteso nel confronto era il centrale Gianluca Galassi che è stato gettato nella mischia da titolare: «Abbiamo giocato bene, è stata un gran partita e il pubblico ci ha aiutato molto come al solito, sono soddisfatto. Sono stato chiamato a giocare per un problemino di Ricci durante il riscaldamento ma ero pronto e me la sono goduta. Ora proviamo a vincere in trasferta e chiudere il discorso».

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Maggio 9, 2019 12:30