Ilaria Vagni ha fatto centro alla prima occasione

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Maggio 19, 2019 08:00
Vagni Ilaria (2019)

Ilaria Vagni

Le soddisfazioni per il settore arbitrale umbro della pallavolo non mancano mai. Al prestigioso torneo di Montreux che apre ufficialmente la stagione internazionale femminile è stato il fischietto perugino Ilaria Vagni a salire sul seggiolone arbitrale per dirigere la finalissima tra Giappone e Polonia: «È ovviamente una grandissima soddisfazione. Montreux è una manifestazione molto importante, pur essendo un torneo amichevole è considerato un banco di prova assai attendibile. Ogni anno ormai da trentaquattro edizioni vi partecipano nazionali di altissimo livello e tutte ci tengono a vincere e a piazzarsi bene. Per me è stata la prima partecipazione ad un evento Fivb e fare la finale al primo tentativo mi riempie di orgoglio e mi rende molto felice. I miei obiettivi sono quelli di fare sempre meglio, non so cosa succederà in futuro, la prossima settimana sarò in Israele per una partita di Eurolega femminile, poi spero che ci possano essere altre designazioni». Si tratta dell’ennesimo riconoscimento importante per il direttore di gara (classe 1970), impiegata presso l’Università degli Studi di Perugia, che pochi giorni fa aveva fischiato nella sua sesta finale scudetto (2014, 2015, 2016, 2017, 2018, 2019) e che vanta quattro final four femminili in cui è stata protagonista, ma nel suo curriculum compaiono anche una finale di serie A2 maschile, una semifinale di coppa Italia di serie A1 maschile e una di supercoppa maschile. Arbitro dal 1986, di ruolo A dal 2003 ha vinto il premio Cesare Massaro 2011 come miglior arbitro di serie A2; internazionale dal 2011 è stata designata per la finale degli Europei juniores maschili.

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Maggio 19, 2019 08:00