Michele Cacciatore: «Chiusi ha grandi qualità morali»

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Maggio 8, 2019 11:00
Cacciatore Michele

Michele Cacciatore

Si avvicina il momento più importante della stagione con la Seasons Chiusi che vive per la prima volta le emozioni della finale di serie C femminile. Alla vigilia del primo appuntamento della serie che prenderà il via sabato prossimo è il tecnico Michele Cacciatore a ripercorrere il cammino dall’inizio: «Penso che questo campionato è stato di livello leggermente più basso rispetto a quelli del recente passato. Nonostante le squadre fossero un numero inferiore, e questo poteva far presagire ad un innalzamento del livello con organici maggiormente attrezzati. Sono del parere che effettivamente solo sei formazioni erano pienamente di categoria. Ci sono state squadre che hanno mostrato dei progressi interessanti soprattutto nella seconda parte del campionato e altre che si sono espresse sotto il livello atteso. Il nostro andamento è stato come al solito molto regolare, sono ormai diverse stagioni che accediamo ai play-off occupando le prime posizioni della griglia con un andamento crescente che si è concretizzato quest’anno con il primo posto in classifica ottenuto di diritto perché è occupato per diverse settimane consecutive. La squadra ha collezionato diciannove vittorie e tre sconfitte, tutte subite nel girone di andata, è dal primo di dicembre infatti che la squadra esce vittoriosa dagli incontri disputati. Tutto questo però ora conta solo come bagaglio di esperienza e motivazionale, tutto si azzera un’altra volta dopo la vittoria in semifinale contro Città di Castello. Ora affrontiamo Foligno, il nostro avversario ha dovuto sudare le famose sette camicie (un po’ meno in gara-tre) contro un avversario di valore come Todi. Il nostro stato di forma è buono, come sempre punteremo sulla organizzazione di gioco e sulla tenacia in fase muro-difesa. Quest’anno più dei precedenti abbiamo implementato le nostre possibilità per quanto concerne la costruzione della prima azione diventando più imprevedibili. Foligno è un team che conosciamo molto bene, l’abbiamo incontrato tante volte e abbiamo le idee chiare. È un collettivo con alcune individualità importanti, con giocatrici molto valide tecnicamente e supportate dalla società in modo evidente. Per concludere ritengo che la mia squadra sia estremamente focalizzata sull’obiettivo e come sempre dimostrerà di giocare al meglio ogni pallone. A prescindere da come andrà devo dire che grandi soddisfazioni sono venute dal vedere i dirigenti della società e la città di Chiusi estremamente coinvolti nel perseguire l’obiettivo che da due anni ci eravamo prefissati. Ho visto alcune atlete con un grande desiderio di rivalsa, altre mettersi in gioco come non mai, altre ancora continuare a essere disponibili ad allenarsi dopo sei anni ininterrotti di partecipazioni a questo campionato con me alla guida. Questa cosa garantisco non è da tutti e dimostra delle qualità morali e di abnegazione da prendere ad esempio».

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Maggio 8, 2019 11:00