Perugia: ai saluti anche Alexander Berger

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Maggio 18, 2019 08:00
Berger Alexander

Alexander Berger (foto Michele Benda)

Sfuma progressivamente la delusione per il mancato scudetto e ci si concentra sul mercato in casa della Sir Safety Conad Perugia. In attesa di conoscere il nome della squadra che vincerà la champions league, finale stasera alle ore 19 tra Kazan e Civitanova Marche. A bordo campo ci saranno tutti gli addetti ai lavori di livello internazionale. Proiettato a tenere unito l’ambiente il presidente Gino Sirci che ha detto: «Avevamo di fronte una rivale fortissima che ha speso molto più di noi nella campagna acquisti. Alla fine un’intera stagione è stata decisa da un set, questa è stata la differenza, ma il verdetto del campo va accettato. Non sono uno che si arrende facilmente e la garanzia che posso dare è quella che faremo una squadra ancor più competitiva per tornare a puntare a qualche trofeo, i nostri tifosi possono stare tranquilli». Il rompete le righe è già avvenuto e per tutti gli atleti è già vacanza, specie per coloro che tra qualche settimana riprenderanno a lavorare con le nazionali. Nel frattempo pare dominare ancora, per il terzo anno consecutivo, la telenovela Sirci-Bernardi, un rapporto di accordi e contrasti che si ammorbidisce dopo le vittorie e si incrina inevitabilmente dopo le sconfitte. Il tecnico di origine trentina, come risaputo, ha ancora un anno di contratto, ma giunti a questo punto la relazione tra due caratteri forti è diventata mal sopportabile e prende sempre più piede l’ipotesi che avvenga lo strappo definitivo. Prima di sostituire la guida della squadra, però, il numero uno dei block-devils avrà un confronto a mente fredda col suo allenatore, un summit nel quale sarà chiamato a fare da pacere il d.s. Stefano Recine. Difficile prevedere come andrà a finire ma una cosa è certa, per sostituire il popolare ‘Lollo’ ci vuole un nome importante e in circolazione ce ne sono pochi. Detto che Julio Velasco ha dichiarato di chiudere la sua attività in panchina, e che Bernardo Rocha non si sposta dal Brasile, i nomi accostati a Perugia sono poco credibili. Alberto Giuliani che guida la nazionale di Slovenia avrebbe il problema di non poter allenare per il divieto imposto dalla Lega nel doppio incarico, e così Vital Heynen che guida la Polonia. L’antico amore Radostin Stoytchev ha firmato per Verona e un cavallo di ritorno come Nikola Grbic non è in cima alle preferenze. Nel frattempo le certezze sono sui saluti, oltre al centrale Gianluca Galassi che dopo una stagione torna a Trento proprietaria del cartellino, lascia dopo un biennio condito da bei ricordi lo schiacciatore Alexander Berger che si è accasato a Piacenza.

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Maggio 18, 2019 08:00