Perugia – Civitanova Marche: il tifo sarà fondamentale

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Maggio 7, 2019 13:00
Pala-Evangelisti (pienone)

immagine globale del pienone al Pala-Evangelisti durante la finale scudetto di superlega maschile (foto Michele Benda)

Calma e gesso. Il nervosismo emerso domenica durante la partita ha finito per danneggiare la Sir Safety Conad Perugia che ha pagato a caro prezzo l’ingenuità costata il terzo set, e forse la partita. Il club bianconero si è reso conto che non bisogna versare benzina sul fuoco ed è corso ai ripari emettendo una nota stampa di scuse dove il fisioterapista Tommaso Brunelli si è detto dispiaciuto del gesto impulsivo (lancio di una bottiglietta), in un momento di particolare tensione. Episodio che si è inserito in un contesto di proteste per le decisioni arbitrali avverse che come ha dimostrato il filmato televisivo hanno preso un grosso abbaglio. È del tutto evidente che il fallo c’era ed è probabile che la valutazione al video-check sia stata complicata dal contesto ambientale. Un errore che forse avrebbe potuto essere evitato se la postazione del terzo arbitro fosse stata lontana da bordo campo, come accade nelle competizioni internazionali, e se la gestione della richiesta fosse stata più lucida da parte del primo arbitro che era alla sua prima finale scudetto della carriera. Anche la Lube Cucine Civitanova ha capito che c’è bisogno di tenere un profilo basso. Chi più di tutti però ha voluto sedare gli animi è la Lega che ha emesso un comunicato stampa nel quale parla di tolleranza zero verso atteggiamenti sopra le righe di tesserati di ogni tipo che tendono ad esasperare gli animi. A riprova di ciò è stato colpito da sospensione per due settimane il d.s. civitanovese Giuseppe Cormio che ha infastidito la panchina avversaria in quel momento, la multa comminata è stata di 300 euro al dirigente ma la sanzione finisce qui perché non gli sarà impedito di stare a bordo campo come sempre. Le antagoniste tornano l’un contro l’altra armate nella terza sfida della finale scudetto mercoledì sera alle ore 20,30 al palasport di Pian di Massiano. I block-devils provano a tornare in vantaggio sfruttando la carica dei propri tifosi. Sarà ancora un impianto tutto esaurito, quattromila spettatori amanti della pallavolo gremiranno gli spalti per una nuova festa dello sport. La differenza la potrebbero fare ancora loro, i Sirmaniaci che avranno una superiorità schiacciante (trecento i posti concessi ai rivali). Come più volte è stato sottolineato gli equilibri sono davvero sottili e basta poco per cambiarli, gli addetti ai lavori lo sanno, ragione per cui nessuna distrazione è ammessa. Domattina ancora un allenamento di rifinitura e ancora video per gli umbri in modo da mettere a punto gli ultimi dettagli tattici. I biglietti frattanto sono stati polverizzati e solo i più fortunati ne sono entrati in possesso, per tutti gli altri stavolta ci sarà la diretta televisiva su Rai Sport. La cinquantunesima gara stagionale dei perugini corrisponde al trentanovesimo scontro diretto tra le rivali, con  Perugia che nel bilancio ha venti affermazioni. A caccia di record è lo schiacciatore Aleksandar Atanasijevic che con sedici punti toccherebbe quota mille nei soli play-off. Due gli ex della partita, tutti dalla parte umbra, sono i centrali Marko Podrascanin e Fabio Ricci. Arbitreranno l’incontro i fischietti Stefano Cesare (RM) ed Armando Simbari (MI). Probabili titolari Perugia: De Cecco in regia ed Atanasijevic a chiudere la diagonale di posto-due, Podrascanin e Ricci al centro, Leòn e Lanza schiacciatori, Colaci libero. Possibile assetto Civitanova Marche: ad alzare Mossa de Rezende, opposto Sokolov, in zona-tre Cester e Simon, di banda Juantorena e Leal, libero Balaso.

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Maggio 7, 2019 13:00