Perugia non gioca e rimedia una batosta a Civitanova Marche

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Maggio 11, 2019 19:45
De Cecco Luciano (muro)

Sir Safety Conad Perugia a muro con Luciano De Cecco (foto Michele Benda)

La Sir Safety Conad Perugia perde per colpe proprie la quarta partita della finale scudetto, come lascia chiaramente trasparire il punteggio. La Lube Cucine Civitanova ha giocato la sua miglior partita scendendo in campo col vantaggio psicologico del pubblico al proprio fianco e con la consapevolezza di non poter sbagliare. Questo è il succo di un pomeriggio amaro per i block-devils che non sono mai stati realmente in partita e non hanno mai dato la sensazione di poter fare il colpaccio. Troppo evanescente il gioco dei bianconeri che hanno subito molto l’iniziativa avversaria da fondo campo. Gli ospiti provano a strappare il primo parziale mentre i rivali commettono errori, producendo accelerazioni col solo servizio (5-8). Il rovesciamento avviene sul servizio di Simon che mette giù tre ace consecutivi (12-11). Sulla spinta emotiva sono le giocate del regista Mossa de Rezende a far prendere un piccolo margine (19-16). Nessun sussulto nel finale con Leal (che confeziona l’uno a zero. Alla ripresa cresce il rendimento di Leòn (metterà sette palle a terra), i marchigiani però sono precisi e non sbagliano nulla con Juantorena che colpisce duro (20-17). Entrano Hoag e Piccinelli nel finale ma il miracolo non riesce e il punto di Simon porta sul due a zero. L’equilibrio nel terzo set è spezzato sul 10-9 da Sokolov che aumenta la cadenza (14-11). La ricezione umbra fa acqua e presta il fianco concedendo ai cucinieri di allungare in maniera importante (22-14). Non c’è più nulla da fare e il punto di Sokolov fa scorrere i titoli di coda. Al fischio finale c’è delusione ma nessuno si lascia prendere dallo sconforto, il solo intento è di cancellare l’accaduto e concentrarsi per lo spareggio. La quinta e decisiva sfida si disputerà martedì prossimo al Pala-Barton e la città si prepara per una giornata che sarà un condensato di scarica adrenalinica. La caccia al biglietto è già cominciata, all’appuntamento nessuno vuole mancare, la strada per il tricolore ripassa da casa.
CUCINE LUBE CIVITANOVA – SIR SAFETY CONAD PERUGIA = 3-0
(25-20, 25-21, 25-19)
CIVITANOVA MARCHE: Sokolov 16, Simon 11, Leal 10, Juantorena 9, Cester 4, Mossa de Rezende 4, Balaso (L1), Kovar, D’Hulst, Cantagalli, Massari. N.E. – Stankovic, Diamantini, Marchisio (L2). All. Ferdinando De Giorgi e Marco Camperi.
PERUGIA: Leòn 12, Atanasijevic 11, Podrascanin 6, Ricci 4, Lanza 3, De Cecco 1, Colaci (L1), Hoag, Piccinelli, Berger, Galassi, Seif. N.E. – Hoogendoorn, Della Lunga (L2). All. Lorenzo Bernardi e Carmine Fontana.
NOTE – Spettatori 4’304.
Durata dei set: 27’, 28’, 26’.
Arbitri – Sandro La Micela (TN) e Luca Sobrero (SV).
SIR (b.s. 17, v. 8, muri 5, errori 6).
LUBE (b.s. 18, v. 2, muri 2, errori 5).

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Maggio 11, 2019 19:45