Perugia serve il bis ed affonda Civitanova Marche

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Maggio 8, 2019 22:15
Galassi Gianluca (attacco)

Sir Safety Conad Perugia in attacco con il centrale Gianluca Galassi (foto Michele Benda)

Una spietata Sir Safety Conad Perugia si prende la sua rivincita dimostrando ai quattromila spettatori a bordo campo e ai tanti che l’hanno seguita in diretta televisiva che non è più disposta a regalare nulla. La diciottesima vittoria interna consecutiva nei play-off è frutto di una prestazione non bella ma di sostanza per quella dei block-devils che commettono qualche errore ma riescono ad imbrigliare il gioco di una Cucine Lube Civitanova che si è rifugiata sui guizzi, pochi, di Sokolov per provare a contrastare la spavalderia altrui, anche capitan Stankovic, preferito ancora a Simon, è risultato impalpabile stavolta. I perugini stavolta si sono dimostrati solidi mentalmente, più forti e più determinati con De Cecco che ha orchestrato una manovra ispirata e continua, trovando validi terminali d’attacco in Leòn (70%) ed Atanasjevic (50%), nonché un solido muro di Podrascanin (quattro punti personali). Ottima anche la difesa di Colaci che ha tolto la pazienza agli ospiti. Formazioni confermate al fischio d’inizio con Stankovic al posto di Simon tra i cucinieri. La Sir, che entra in campo secondo copione, fa tutto bene, a cominciare dalla battuta di Podrascanin che produce il primo strappo con la complicità di un ‘murone’ di Leòn che sfoga subito verso la postazione Rai la sua grinta (3-0). Sokolov ingrana subito ma i compagni sono meno precisi ed affondano sotto i colpi di Atanasijevic (11-5). È ancora Sokolov, stavolta al servizio, a ridurre le distanze a meno tre ma dura un flash perché due ace di Leòn ristabiliscono il divario (19-13). È un crescendo irresistibile fino all’uno a zero firmato dal cubano di Perugia che chiude con otto punti e uno straordinario 75%. Si ricomincia con gli ospiti che prendono due punti di vantaggio con Juantorena ma vengono subito ripresi (5-5). L’inerzia cambia con l’aumento d’efficacia della battuta, nonostante l’ingresso di Kovar tra gli ospiti, prima Atanasijevic e poi Leòn perforano la ricezione nemica e sbloccano (13-9). La fase-punto funziona bene col muro che blocca gli affondi nemici e l’attacco più efficace che tiene a distanza e trascina al raddoppio. Nella terza frazione sono i marchigiani a fare l’andatura giocando il tutto per tutto con Simon che torna titolare e spara le sue cartucce (6-9). Finita la sua dotazione i civitanovesi cominciano a calare e commettono errori mentre l’opera certosina di Atanasijevic e Leòn continua a produrre i suoi effetti operando il sorpasso (13-11). I marchigiani vanno in bambola e la progressione sconcertante porta in breve sul 20-14. Non ci sono pause per nessuna ragione ed è Leòn (mvp della serata) a far esplodere la gioia del catino infuocato. Sabato sarà gara-quattro in trasferta, nella strada per il tricolore c’è ancora da fare un ultimo sforzo…
SIR SAFETY CONAD PERUGIA – CUCINE LUBE CIVITANOVA = 3-0
(25-17, 25-20, 25-18)
PERUGIA: Leòn 20, Atanasijevic 14, Podrascanin 6, Lanza 4, Galassi 2, De Cecco , Colaci (L1), Hoag 1, Piccinelli, Seif. N.E. – Ricci, Hoogendoorn, Berger, Della Lunga (L2). All. Lorenzo Bernardi e Carmine Fontana.
CIVITANOVA MARCHE: Sokolov 14, Juantorena 6, Stankovic 4, Cester 3, Leal 2, Mossa de Rezende, Balaso (L1), Simon 5, Kovar 1, D’Hulst. N.E. – Massari, Cantagalli, Diamantini, Marchisio (L2). All. Ferdinando De Giorgi e Marco Camperi.
NOTE – Spettatori 4’008.
Durata dei set: 24’, 29’, 27’.
Arbitri – Stefano Cesare (RM) ed Armando Simbari (MI).
SIR (b.s. 18, v. 6, muri 7, errori 3).
LUBE (b.s. 18, v. 5, muri 5, errori 10).


Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Maggio 8, 2019 22:15
Write a comment

No Comments

No Comments Yet!

Let me tell You a sad story ! There are no comments yet, but You can be first one to comment this article.

Write a comment
View comments

Write a comment

Your e-mail address will not be published.
Required fields are marked*