Perugia: stagione senza infamia e senza lode

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Maggio 15, 2019 09:00
Sir Safety Conad Perugia (delusione)

la delusione della Sir Safety Conad Perugia a fine partita per la perdita dello scudetto (foto Michele Benda)

Il giorno dopo la Sir Safety Conad Perugia si dispera. Lo sconforto è grande. Arrivare ad un passo dal traguardo e non riuscire più a compierlo è una mazzata tremenda. Prima o poi doveva accadere che la serie di vittorie casalinghe dovesse avere termine. Ma una cosa è certa. Che accadesse nello spareggio della finale scudetto è una fatalità tremenda. Che accadesse dopo che era stata in vantaggio due a zero è una beffa atroce. Leccarsi le ferite adesso non serve a nulla, rimane soltanto il vuoto di un’impresa incompiuta. Molte volte si era detto i conti si fanno alla fine, ed il bilancio del campionato a questo punto presenta un saldo negativo. Aver vinto la sola coppa Italia, ed in maniera rocambolesca, è troppo poco per chi puntava a vincere tutto. A proposito di quel trofeo c’è da rilevare come si sia verificato lo stesso epilogo, ma a parti inverse. Se a febbraio i block-devils avevano recuperato due set di svantaggio per imporsi al tie-break, adesso il capolavoro lo hanno messo a segno i cucinieri che si sono vendicati nella stessa maniera. Bilancio negativo perché gli investimenti esorbitanti devono corrispondere a risultati, altrimenti sono fallimenti. Ma d’altra parte anche gli avversari hanno speso molto, anche di più, e dunque i conti non si possono fare da soli. Il giudizio finale non può non tenere conto di ciò, e dunque non si può nemmeno essere troppo duri nel dare i voti alla squadra che però ha sprecato un’occasione irripetibile. L’ha sprecata in maniera sconcertante, come fosse una squadra composta da atleti alle prime armi, alle prime finali, una squadra ingenua. La strategia tattica della partita ha lasciato molto a desiderare, ma più di tutto ha lasciato desiderare il carattere degli atleti in campo, e questo si paga. Peccato. Si dice che sbagliando s’impara, ma errori come questo erano stati fatti anche in passato, anche in questa stagione, e ripeterli è difficile da digerirli. Ora ci sarà tempo per riflettere su cosa c’è da fare per vincere nella prossima stagione, non un palasport più grande, non video più accattivanti, non più attenzione sui media, bensì una squadra più equilibrata e solida. Come detto se si vuole vincere… altrimenti va bene così.

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Maggio 15, 2019 09:00