Sofia D’Odorico: «Orvieto c’è e proverà a riscattarsi»

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Maggio 13, 2019 12:00
D'Odorico Sofia (esulta)

Sofia D’Odorico (foto Filippo Rubin)

Delusione ma nessun dramma in casa della Zambelli Orvieto che ha perduto la prima battaglia della finale nei play-off di serie A2 femminile a Caserta. La guerra però è ancora aperta e le tigri gialloverdi lo sanno, convinte come non mai che per il duello di mercoledì sera la storia potrebbe essere molto diversa. La schiacciatrice Sofia D’Odorico vuole vedere il bicchiere mezzo pieno: «Prima di tutto bisogna riconoscere che le campane hanno fatto una gran partita. Quello che ci ha contraddistinto nell’ultima parte della stagione è stata la difesa, la calma e la tranquillità di giocare, siamo rognose da questo punto di vista e anche stavolta non ci è mancato molto per renderci pericolose. Noi siamo una squadra forte mentalmente, ci era già capitato di uscire da situazioni difficili come il secondo set che abbiamo perso dopo essere state recuperate. In questa occasione non ci siamo riuscite ma non vuol dire niente, siamo serene e siamo convinte e cariche mentalmente, è questo che può fare la differenza adesso perché ormai fisicamente siamo tutte sullo stesso piano. Caserta è stata davvero brava a mantenere il ritmo alto e a tenerci sotto». Anche il presidente Flavio Zambelli non si è fasciato la testa dopo la sconfitta: «Intanto complimenti alle mie ragazze che sono arrivate sino a qui perché per come si era messa la pool promozione non era facile per noi e nemmeno scontato ma siamo riusciti a ricaricarci e ci siamo guadagnati la finale. In gara-uno ci siamo un po’ impiccati nel secondo set nel quale eravamo avanti di sette punti con quattro o cinque ricezioni sbagliate, se regali a una squadra forte come Caserta quattro-cinque punti dopo diventa difficile. Ad ogni modo niente è ancora perso, i play-off sono un momento particolare, lo abbiamo visto nella superlega maschile che a volte le squadre vincono in casa tre a zero e perdono in trasferta altrettanto nettamente, perciò è tutto ancora possibile. Siamo orgogliosi di essere arrivati sino a questo punto e ce la giocheremo». Non resta che attendere la gara-due che si svolgerà come è noto a Viterbo per soddisfare i regolamenti previsti nella indizione del campionato da parte della Lega Pallavolo Serie A Femminile.

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Maggio 13, 2019 12:00