Il Rocca Beach incorona le squadre giovanili

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Luglio 14, 2019 17:00
Rocca Beach (campioni) under 18 misto

i vincitori del torneo Rocca Beach nella categoria 4×4 under 18 misto

Grande pubblico e grandi emozioni fino a tarda notte al torneo Rocca Beach di Umbertide nella serata di sabato, con ben tre titoli in palio. Le aspettative non sono state deluse per il folto pubblico che ha seguito con interesse le categorie dei giovani. In quella del 4×4 under 18 misto hanno dominato i Prosecco (Ceccagnoli, Elena Ricci, Rovere, Giogli) che hanno prevalso su L’eon tirata (Moretti, Caseti, Gregori, Staccini, Morbidoni, Panzarola, Panichi) col punteggio di due a zero in una gara comunque combattuta. È stato poi il turno del 2×2 under 16, nel settore femminile hanno trionfato Cristina Ceccagnoli ed Elena Ricci che in due set hanno sconfitto Elisabetta Lang e Giulia Morbidoni, tutte provenienti dal locale vivaio umbertidese; una menzione va anche alla coppia Panzarola – Morbidoni I. classificatasi al terzo posto. Il torneo maschile ha registrato il successo di Francesco Guerrini ed Alessandro Brilli capaci di imporsi dopo un infuocato tie-break su Tommaso Rovere ed Alessandro Mogini. Al terzo posto si è classificata la coppia Argenio-Dazzini, che ha onorato il campo fino all’ultimo punto. Sul palco hanno consegnato medaglie e premi Annalisa Mierla (vice sindaco del Comune di Umbertide) e Raffaello Agea (presidente Volley Umbertide), che hanno sottolineato l’importanza della manifestazione, non solo per il volley e lo sport, ma anche per la città, animando il centro storico per undici giorni consecutivi, richiamando gente dal territorio regionale che ha potuto godere delle bellezze locali. L’appuntamento conclusivo è per stasera, con l’epilogo del combattutissimo torneo 4×4 misto che a partire dalle ore 20 vede in programma le semifinali e la finale per assegnare l’ultimo titolo in palio dell’edizione 2019.

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Luglio 14, 2019 17:00
Write a comment

No Comments

No Comments Yet!

Let me tell You a sad story ! There are no comments yet, but You can be first one to comment this article.

Write a comment
View comments

Write a comment

Your e-mail address will not be published.
Required fields are marked*