Lorenzo Bernardi: «Lo sport è lealtà ed onestà»

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Luglio 13, 2019 11:00
Bernardi Lorenzo

Lorenzo Bernardi (foto Michele Benda)

A poche ora dal comunicato ufficiale della Sir Safety Conad Perugia che ha confermato le voci di corridoio con l’ingaggio del nuovo allenatore bianconero per la prossima stagione di superlega maschile, l’ormai ex tecnico Lorenzo Bernardi ha scritto sulle sue pagine social un messaggio: «Amare lo sport significa amare i suoi principi, i suoi valori. Amare lo sport significa rispettare squadra, giocatori, società e tifosi. Significa, spesso e volentieri, compiere dei sacrifici immensi, perdere punti di riferimento della propria vita, essere distante dai propri affetti e dai momenti importanti. Amare lo sport significa dare sempre il massimo, essere leale, onesto, generoso e paziente. Se c’è una cosa di cui sono sicuro, è quella di aver fatto tutto questo, durante la mia carriera, prima di giocatore e ora di allenatore. Nei club, in nazionale, ovunque. Amo talmente tanto la pallavolo che spesso e volentieri ho trascurato molti aspetti della mia vita privata e famigliare per non perdere di vista gli obiettivi, questo lo sanno bene tutti quelli che mi sono vicini e i miei tifosi. Tutto, è sempre stato ripagato sul campo. Soddisfazioni che cancellavano tensioni, successi che annullavano fatiche, supporto e conforto che lenivano sconfitte. La vita di uno sportivo vero è fatta di questo. E mi ritengo molto fortunato di aver ottenuto anche riconoscimenti che vanno bel oltre quelli conquistati sul campo. Dall’essere nominato Cavaliere della Repubblica a quello di essere definito il Miglior Giocatore di Pallavolo del XX secolo. Insomma, il mio mondo sportivo è fatto di impegno, dedizione, onestà e lealtà e ho sempre tenuto lontane da me polemiche, sotterfugi e malafede».

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Luglio 13, 2019 11:00