Perugia: il 18 ottobre la presentazione dei block-devils

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Luglio 29, 2019 09:00
Russo Roberto

Roberto Russo (foto Fiorenzo Galbiati)

La nuova stagione si avvicina e la Sir Safety Conad Perugia attende di abbracciare il suo nuovo gruppo di giocatori per cominciare una nuova avventura. Sarà un’annata agonistica con tante incognite, perché l’allenatore è nuovo e l’assetto sarà ancora rivisto e corretto. Le rivali di superlega però rimarranno le stesse, per lo meno quelle che puntano a vincere, ma oltre alle magnifiche quattro (Civitanova Marche, Modena, Perugia e Trento) potrebbero esserci altre pretendenti che si inseriscono nella lotta al vertice (Milano, Monza e Verona). Ci sarà tempo per verificare se i risultati manterranno fede ai pronostici della vigilia nel campionato italiano, anche perché il primo raduno dei bianconeri è previsto per il 22 agosto ma la presentazione ufficiale è stata fissata per il 18 ottobre, la prima data utile in cui dovrebbero esserci tutti. Il tradizionale appuntamento della coppa del mondo in Giappone terminerà infatti il 15 ottobre e tre giorni dopo anche gli atleti impegnati nelle nazionali partecipanti (Argentina, Australia, Brasile, Canada, Egitto, Giappone, Iran, Italia, Polonia, Russia, Stati Uniti, Tunisia) saranno al lavoro. Un’estate lunghissima quella internazionale, con tanti impegni che rischiano di minare la condizione dei singoli e che in alcuni casi si protrarrà ulteriormente perché poi ci saranno anche gli ultimi tornei di qualificazione alle Olimpiadi di Tokio 2020 che si disputeranno attorno alla metà di gennaio del prossimo anno. Sarà dunque compito della coppia belga che costituisce il nuovo staff tecnico, e cioè l’allenatore Vital Heynen ed il suo inseparabile preparatore atletico Fons Vranken, tenere sempre sulla corda i block-devils a cui la stampa specializzata attribuisce una forza maggiore rispetto a dodici mesi fa. Il sestetto di partenza potrebbe essere lo stesso di sempre con De Cecco al alzare ed Atanasijevic opposto, Podrascanin e Ricci al centro, Leòn e Lanza sulla banda, Colaci libero. In questa prima ipotesi l’unico dubbio è quello relativo al centrale italiano con il nuovo ingaggiato Roberto Russo che è stato preferito in azzurro a Fabio Ricci. La variante che però potrebbe essere più utilizzata è quella con l’inserimento di banda dell’ucraino Oleh Plotnytskyi e ciò comporterebbe due conseguenze, l’uscita dal campo di Filippo Lanza, nonché di Marko Podrascanin che per la regola degli italiani in campo dovrebbe fare spazio a Ricci e Russo al centro.

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Luglio 29, 2019 09:00