Marco Mencarelli soddisfatto per l’argento mondiale

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Settembre 21, 2019 12:00
Mencarelli Marco

Marco Mencarelli

Si è chiuso con una medaglia d’argento il campionato mondiale under 18 femminili in Egitto per la nazionale italiana, sconfitta dagli Stati Uniti al termine di una finale combattuta che ha avuto il suo epilogo soltanto al tie-break (17-25, 25-19, 18-15, 25-22, 10-15). La squadra azzurra non è riuscita nell’impresa di salire sul gradino più alto del podio per la terza volta consecutiva in questa categoria, dopo i titoli conquistati nel 2015 a Lima e nel 2017 a Rosario, ma ha confermato la tanta qualità presente nel gruppo, in grado di dare continuità dopo l’argento della passata stagione nella rassegna continentale. Per il c.t. orvietano Marco Mencarelli, è un secondo posto che va ad impreziosire una carriera già molto proficua a livello giovanile, con otto medaglie complessive in undici anni trascorsi sulle panchine delle selezioni azzurre under 18 e under 20: «Le americane hanno giocato con più continuità, ma non credo meglio di noi. Siamo stati bravi a recuperare alcune situazioni di difficoltà e a venirne fuori a testa alta, ma poi non siamo riusciti a dare continuità in alcune situazioni di gioco. È un risultato che dà continuità a tutto il settore giovanile, già raggiungendo la semifinale avevamo certificato la presenza costante dell’Italia nelle posizioni che contano in questa categoria. Penso a Rosario, dove tra le prime quattro c’erano Russia e Turchia e quest’anno invece no. Mentre la Repubblica Dominicana non ha neanche preso parte al Mondiale. Si può dire che l’Italia, insieme a Stati Uniti e Cina è ormai una costante e questo lo si deve al lavoro quotidiano dell’attività di base, dei processi selettivi e di un bacino ampio da cui poter attingere. A livello personale, questo per me era il quinto mondiale da primo allenatore e ho conquistato la quarta medaglia (otto totali tra under 18 ed under 20), dunque è un dato che mi gratifica. A caldo c’è sempre un pizzico di amarezza per la sconfitta, ma la gioia, come sempre in questi casi, arriva nei giorni successivi».

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Settembre 21, 2019 12:00