Aleksandar Atanasijevic: «Perugia deve assimilare il nuovo sistema di gioco»

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Ottobre 25, 2019 12:00
Atanasijevic Aleksandar (serio)

Aleksandar Atanasijevic (foto Oreste Testa)

Troppo brutta per essere vera. L’abitudine a vedere ottime partenze nel campionato di superlega maschile della Sir Safety Conad Perugia ha gettato nello sconforto la tifoseria bianconera che ha dovuto inghiottire un boccone amarissimo. Era dal 25 novembre di un anno fa che nella stagione regolare i block-devils non perdevano in casa (tie-break con Monza), mai lo avevano fatto contro Milano, bisogna tornare al 17 dicembre di due anni fa per ritrovare una sconfitta per tre a zero (con Modena). Per questo giovedì sera al palasport, l’atmosfera respirata è sembrata ancor più spettrale dopo il fischio finale. Si sapeva che i pochi giorni a disposizione del tecnico Heynen con tutto l’organico non potevano rendere amalgamata la squadra perugina ma di certo la prestazione sul piano del gioco è apparsa deficitaria. Non ha accampato scuse l’opposto Aleksandar Atanasijevic che a caldo ha detto: «Hanno giocato meglio, bravi loro, una vittoria netta, sono più in forma di noi in questo momento. Dobbiamo aumentare il nostro livello di gioco, dipende solo da noi, se non lo facciamo faticheremo sempre. Gli altri anni abbiamo sfruttato sempre il fattore campo, eravamo sempre al massimo dall’inizio, quest’anno abbiamo perso già troppi punti, la squadra non è nuova ma il sistema di gioco è totalmente diverso. Ora proviamo a fare qualcosa soprattutto noi più esperti che siamo qui da più anni, siamo consapevoli che però non sarà facile». È sembrata slegata la squadra perugina in campo con poca consistenza in battuta (unica fiammata quella di Leòn all’inizio del terzo set) e a muro (tre in totale di cui due del cubano). Gli errori sono stati molti (diciotto) ma in linea col recente passato, mentre la ricezione ha faticato parecchio. Come sempre molto lucida l’analisi del libero Massimo Colaci: «Prima di tutto merito a Milano che ha giocato molto bene. Noi abbiamo sprecato tantissimo e nella fase muro-difesa abbiamo giocato male. In questo momento probabilmente a livello di testa siamo un po’ deboli e dobbiamo crescere in tutto perché ora soffriamo in entrambe le fasi. Dobbiamo assumerci le nostre responsabilità e andare avanti perché la strada è ancora lunghissima». Il tempo per rifiatare non c’è perché domenica ci sarà ancora una gara interna con Verona e la società del presidente Sirci per l’occasione ha lanciato una promozione dedicata alle società sportive del territorio che, prenotando i biglietti entro ieri, potranno entrare ad un prezzo agevolato di soli 7 euro.

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Ottobre 25, 2019 12:00