Perugia si mostra tonica contro Lagonegro

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Ottobre 11, 2019 18:30
Plotnytskyi Oleh (attacco)

Sir Safety Conad Perugia in attacco con Oleh Plotnytskyi (foto Michele Benda)

A dieci giorni dal debutto si comincia ad intravedere la vera Sir Safety Conad Perugia, con una formazione che ormai è quasi al completo. I block-devils guidati in questo periodo dal coach belga Van Kerckhove (braccio destro di Vital Heynen per molti anni e profondo conoscitore delle sue metodologie), mostrano in campo un affiatamento già a buon punto con discrete trame di gioco. È chiaro che tutto è relativo contro una volenterosa Geovertical Geosat Lagonegro, formazione di categoria inferiore che non pretende di essere competitiva contro un top-team internazionale. A livello di atteggiamento comunque è emersa una certa determinazione a voler cercare il risultato, un aspetto agonistico indipendente dall’avversario che si ha di fronte, e questa è già una buona notizia. Tenuti a riposo Atanasijevic e Colaci, tutti gli altri hanno avuto l’occasione di esprimersi, gli avvicendamenti sono stati infatti molteplici a tutto beneficio del centinaio di spettatori sugli spalti curiosi di vedere i nuovi elementi del collettivo vice campione d’Italia. Partono forte i padroni di casa che vanno a segno senza problemi e si portano avanti di un margine di sicurezza con Taht e Lanza in buona evidenza (17-9). Non incontrano ostacoli i perugini che con un attacco che viaggia al 75% complessivo vanno in vantaggio uno a zero. Alla ripresa c’è spazio per Plotnytskyi e Bucciarelli che si fanno subito notare, il muro funziona ed il numero ridotto di errori consente di scavare un solco (19-11), tutto facile con Lanza impeccabile che spinge al raddoppio. Nella terza frazione c’è Zhukouski in cabina di regia ed il cambio di assetto favorisce i lucani che mettono il naso avanti (2-6), Tiurin continua a picchiare forte e mantiene avanti i suoi (12-15), malgrado un ottimo Taht (otto colpi vincenti) sono gli errori a causare l’accorciamento delle distanze. Il quarto periodo vede Hoogendoorn spedire avanti gli umbri (13-6), il margine è gestito con autorità ed il successo non sfugge con Ricci che fa scorrere i titoli di coda.
SIR SAFETY CONAD PERUGIA – GEOVERTICAL GEOSAT LAGONEGRO = 3-1
(25-12, 25-15, 20-25, 25-16)
PERUGIA: Taht 18, Hoogendoorn 13, Lanza 8, Ricci 8, Podrascanin 4, De Cecco, Piccinelli (L1), Plotnytskyi 12, Bucciarelli 6, Zhukouski 4. N.E. – Atanasijevic, Colaci (L2). All. Brecht Van Kerckhove e Carmine Fontana.
LAGONEGRO: Tiurin 17, Mazzone 10, Fantauzzo 9, Robbiati 7, Spadavecchia 2, Ramberti, Santucci (L1), Maccarone 2, Vecellio, Condorelli (L2). N.E. – Ribezzo, Ladaga. All. Paolo Falabella e Giuseppe Iannarella.
Arbitri: Silvano Alunni e Simone Magnino.
SIR (b.s. 13, v. 5, muri 12, errori 8).
GEOSAT (b.s. 12, v. 2, muri 4, errori 11).

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Ottobre 11, 2019 18:30