Perugia si spaventa, Filottrano fa lo scherzetto

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Ottobre 31, 2019 23:30
Montibeller Rosamaria (attacco)

Bartoccini Fortinfissi Perugia in attacco con l’opposta Rosamaria Montibeller (foto Maurizio Lollini)

È un gioco incostante quello che la Bartoccini Fortinfissi Perugia mostra nella notte di Halloween, quarto appuntamento della serie A1 femminile. Le magliette nere usano la zucca per due set, mettendo paura alla rivale di turno con carattere e determinazione, ma poi il fluido s’interrompe e cominciano i problemi. Gli ultimi tre set sono mostruosi (e da dimenticare) per le padrone di casa che sbloccano la loro classifica ma devono contentarsi di un solo punto. Complimenti comunque alla Lardini Filottrano che ha venduto cara la pelle dimostrando di crederci anche quando le cose non giravano per il verso giusto. L’assenza di Mio Bertolo e Bruno, ferme in questa gara per problemi fisici, ha privato la formazione umbra di due pedine preziose e sul campo sono andate Casillo e Cecchetto. Le ospiti partono forte e vanno subito avanti di tre ma una Montibeller subito calda in attacco impatta (8-8). Qui avviene la seconda accelerazione prodotta da Nicoletti che riporta avanti di cinque, complici le sbavature perugine in ricezione (8-13). Ma anche stavolta la potenza d’urto brasiliana prodotta da Bidias e Montibeller (nove colpi vincenti) riesce a rimettere in asse e sorpassare (21-20). Il finale è concitato con una palla set per parte ma sono le umbre a risolvere con il tocco di seconda della regista Demichelis che beffa le rivali e porta sull’uno a zero. Invertiti i campi si lotta ancora senza risparmio e c’è molto equilibrio (7-7). A scollare il punteggio è Angeloni che dalla battuta mette in crisi le avversarie ed infila un paio di ace pesanti (14-10). Il margine resiste per un po’ ma viene a diminuire sugli errori della stessa giocatrice che dà inizio al ridimensionamento e da più cinque si passa ad un pericoloso (20-19). Per fortuna Montibeller non trema (altri otto punti) e Angeloni si riscatta nuovamente dai nove metri firmando il due a zero. Nel terzo frangente in campo c’è Menghi, subentrata nel finale del precedente a Casillo ma gli errori continuano a caratterizzare il gioco (7-8). Entra Pascucci per Bidias ma c’è un passaggio a vuoto e poco dopo Lazic rileva Angeloni (7-14). Non c’è reazione e il gap aumenta ulteriormente sugli affondi di Grant che incide sette volte (10-20). C’è solo da attendere la fine che arriva su attacco di Nicoletti, distanze accorciate. Il quarto frangente parte incerto ma viene indirizzato dalle difese spettacolari di Cecchetto e dagli attacchi della scatenata Montibeller (9-5). Bidias rincara la dose e trascina al massimo vantaggio che è cinque lunghezze ma poi una sequenza negativa causata dall’incontenibile Angelina riporta a contatto (18-17). L’inerzia è cambiata e l’aggancio inevitabile arriva sul 21-21. Si va allo sprint dove il guizzo di Partenio rimanda il verdetto. Al tie-break le marchigiane trovano l’allungo dopo il cambio di campo (7-9). A neutralizzare il ritardo è un muro della nuova entrata Raskie che infiamma il palasport (12-12). Nel testa a testa finale è un fallo di seconda linea di Rosamaria Montibeller (mvp della serata) a decretare la sconfitta. Filottrano se la cava con uno spavento mentre Perugia continua ad essere impossessata dai fantasmi e comincia a cercare un’esorcista.
BARTOCCINI FORTINFISSI PERUGIA – LARDINI FILOTTRANO = 2-3
(26-24, 25-21, 13-25, 23-25, 13-15)
PERUGIA: Montibeller 35, Bidias 14, Angeloni 11, Strunjak 4, Casillo 2, Demichelis 1, Cecchetto (L1), Menghi 2, Lazic 2, Raskie 1, Pascucci. N.E. – Taborelli, Mio Bertolo, Bruno (L2). All. Fabio Bovari e Daniele Panfili.
FILOTTRANO: Nicoletti 19, Grant 18, Partenio 15, Papafotiou 6, Bianchini 4, Mancini 3, Bisconti (L), Angelina 14, Moretto. N.E. – Sopranzetti, Pirro, Pogacar. All. Filippo Schiavo e Paolo De Persio.
NOTE – Spettatori 600.
Durata dei set: 32’, 25’, 19’, 31’, 16’.
Arbitri – Stefano Cesare (RM) ed Antonella Verrascina (RM).
BARTOCCINI (b.s. 16, v. 5, muri 10, errori 13).
LARDINI (b.s. 17, v. 11, muri 10, errori 11).

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Ottobre 31, 2019 23:30