Una Perugia sconclusionata cede in casa a Milano

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Ottobre 24, 2019 22:30
Leòn Wilfredo (attacco)

Sir Safety Conad Perugia in attacco con lo schiacciatore Wilfredo Leòn (foto Oreste Testa)

La Sir Safety Conad Perugia stecca alla prima casalinga della superlega maschile e davanti poco meno di tremila spettatori viene messa alle corde dalla emergente Allianz Milano. Dopo le polemiche estive c’era tanta curiosità per vedere la reazione del palasport di Pian di Massiano, sugli spalti non sono mancate le presenze di pubblico (furono 3’717 gli spettatori dell’incontro l’anno scorso contro la stessa avversaria – 3’221 al debutto interno di campionato). In questo turno infrasettimanale, invece, sono stati 2’804 i tifosi bianconeri che hanno cercato di far sentire il loro calore ai block-devils, niente male per una infrasettimanale, ma nulla hanno potuto. Coach Heynen cambia modulo, in campo dall’inizio ci sono Russo al centro e Plotnytskyi di banda, tra i titolari anche la stella Leòn. È Ricci a propiziare il primo break che però viene neutralizzato sul 5-5. Gli ospiti cercano incisività in battuta con Petric che trova la serie e scava il solco, complice la pessima ricezione di Leòn (13-17). Sale in cattedra un’incontenibile Abdel-Aziz (nove volte a segno) che rende inutili gli ingressi di Hoogendoorn, Podrascanin e Lanza ed aumenta la cadenza (18-24). La chiusura è un errore perugino. Inveriti i campi è ancora il turno dai nove metri di Petric a far partire i lombardi (4-8). Le occasioni per rientrare ci sarebbero ma ai bianconeri ci vuole un accelerazione di Leòn per riagganciare (15-15). Finale combattuto con i lombardi che tornano avanti e rincarano la dose. Arriva all’inizio del terzo parziale la reazione sospirata con le battute di Leòn che finalmente fanno male, tre ace consecutivi scrivono il 6-1. Il vantaggio non regge molto perché gli umbri sbagliano qualcosa e permettono ai rivali di rientrare in corsa (17-17). È un arrivo in volata dove Perugia non ci crede e crolla su una ingenuità di Lanza.
SIR SAFETY CONAD PERUGIA – ALLIANZ MILANO = 0-3
(19-25, 21-25, 22-25)
PERUGIA: Leòn 16, Atanasijevic 10, Ricci 5, Plotnytskyi 1, Russo, De Cecco, Colaci (L1), Podrascanin 5, Lanza 3, Hoogendoorn 1, Taht, Zhukouski. N.E. – Piccinelli, Benedicenti (L2). All. Vital Heynen e Carmine Fontana.
MILANO: Abdel-Aziz 26, Petric 11, Clevenot 6, Alletti 6, Kozamernik 5, Sbertoli 3, Pesaresi (L1). N.E. – Basic, Izzo, Gironi, Piano, Weber, Hoffer (L2). All. Roberto Piazza e Marco Camperi.
NOTE – Spettatori 2’804.
Durata dei set: 28’, 28’, 30’.
Arbitri – Marco Zavater (RM) e Frederick Moratti (RM).
SIR CONAD (b.s. 12, v. 3, muri 3, errori 6).
ALLIANZ (b.s. 13, v. 3, muri 6, errori 8).

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Ottobre 24, 2019 22:30