Volley Città di Castello: c’è interesse attorno alle donne

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Ottobre 24, 2019 08:00
Volley Città di Castello (presentata)

un momento della presentazione della Volley Città di Castello di serie B1 femminile

La vittoria al tie-break sul Castelfranco di Sotto nella partita inaugurale del campionato di serie B1 femminile era stata preceduta dalla presentazione ufficiale per la Volley Città di Castello. Davanti ad autorità, dirigenti e sportivi, e in un clima molto positivo che ha destato interesse, il presidente Marco Brozzi ha portato il saluto della società, spiegando che quando si apre un capitolo nuovo gli stimoli sono sempre molti, ma sottolineando anche che giocare a Città di Castello è da una parte un onore e dall’altra una responsabilità particolare, trattandosi di una piazza esigente a livello di pallavolo, disciplina nella quale si è creata una tradizione molto forte. Gli ha fatto eco l’intervento di Graziano Caselli, presidente della Pallavolo Città di Castello, con la quale è nato un rapporto di collaborazione tecnica imperniato sul settore giovanile ed esteso anche alla prima squadra, che dovrà produrre con il tempo risultati importanti su entrambi i fronti. A rappresentare l’amministrazione comunale tifernate c’era l’assessore con delega allo sport Massimo Massetti che ha ripercorso le tappe di un cammino estivo (a tratti anche non agevole) che si è comunque concluso con l’ingresso al palasport Andrea Ioan di una realtà che ha riportato la piazza ad alti livelli anche nel volley femminile, cosa che non accadeva da molto tempo: l’assessore Luca Secondi ha voluto puntualizzare nel suo breve intervento di essere un appassionato di questa disciplina, uno dei sostenitori. La parola è poi passata ai presidenti della Federazione Italiana Pallavolo, quello regionale Giuseppe Lomurno e quello territoriale Luigi Tardioli, che hanno accompagnato il loro benvenuto con la certezza di avere una degna rappresentante in un campionato nazionale, capace di tenere alto il nome della regione, che nel contempo garantisce linfa al movimento pallavolistico con l’attività portata avanti nel settore giovanile. Scendendo sul piano tecnico, il direttore sportivo Antonio Leonardi non si è sbottonato più di tanto nel fare pronostici sul ruolo che la squadra potrà recitare, come del resto è nel suo stile, dopodiché le ragazze e i componenti dello staff tecnico sono saliti sul piccolo palco allestito per l’occasione, con la sola eccezione dell’infortunata libero Aurora Fiorini, che si era sottoposta all’intervento chirurgico proprio nella mattinata del 17 a Umbertide. L’ultimo capitolo è stato riservato all’allenatore Francesco Brighigna che ha rimarcato sul tasso qualitativo del girone, che si preannuncia livellato verso l’alto e la seconda sull’obbligo di dare sempre il massimo in ogni appuntamento per poter riuscire a ottenere risultati e puntare verso obiettivi che il gruppo è in grado conseguire, purché abbia la consapevolezza del duro lavoro che l’attende.
(fonte Volley Città di Castello)

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Ottobre 24, 2019 08:00