Perugia fatica e vince, scampato pericolo a Monza

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Novembre 6, 2019 23:10
Lanza Filippo (attacco)

Sir Safety Conad Perugia in attacco con lo schiacciatore Filippo Lanza

È un gioco senza smalto quello che la Sir Safety Conad Perugia mostra nella terza giornata della superlega maschile. Nel turno infrasettimanale i block-devils sono altalenanti evidenziando i problemi derivanti dalla disputa di gare dispendiose nella supercoppa italiana. C’è il temuto rilassamento, e forse qualche segnale di stanchezza tra gli umbri che soffrono oltremodo una Vero Volley Monza a trazione Kurek. Cinque set discontinui per grinta e convinzione con i bianconeri che hanno più volte cambiato assetto, pescando a piene mani dalla panchina, ma senza trovare l’apporto sperato. Una vittoria che non fa recuperare troppe posizioni in classifica, con le formazioni di vertice che andranno in campo con ventiquattrore di ritardo. I perugini hanno pagato la cattiva serata di Atanasijevic nonché della battuta e del muro, fondamentali quasi impalpabili in questa occasione. Nel set d’apertura gli ospiti scappano via presto grazie a Plotnytskyi e Russo (7-15), malgrado gli sforzi di Kurek (otto punti personali) che viene servito in continuità il margine non accenna a diminuire (15-20), è Lanza a firmare il vantaggio. Si combatte alla pari nella seconda frazione che rimane a lungo in asse (11-11). I brianzoli tentano di sganciarsi a più riprese sfruttando il solito Kurek (nove volte a segno) e la cattiva vena altrui in attacco (27%) che impedisce di tenere il passo (19-15); entrano Zhukouski e Leòn da un lato e Galassi e Sedlacek dall’altro ma l’inerzia non muta ed è il pareggio. Terzo parziale con Leòn in campo e con i perugini che scappano sulla battuta di Atanasijevic (1-5), sale in cattedra Lanza che scava il solco e consolida la fuga (13-20). Il nuovo vantaggio è sancito da un primo tempo di Russo. Quarto periodo in bilico solo per poco (6-6), lo scollamento avviene in maniera netta con il crollo perugino in fase offensiva e così fa il suo ingresso Hoogendoorn (22-16), il verdetto è rimandato. Al tie-break monzesi avanti (7-4), Leòn trova il turno da fondo campo che aggancia (9-9), in volata Perugia ha il guizzo vincente e tira un sospiro di sollievo.
VERO VOLLEY MONZA – SIR SAFETY CONAD PERUGIA = 2-3
(19-25, 25-19, 18-25, 25-20, 16-18)
MONZA: Kurek 33, Dzavoronok 13, Louati 11, Beretta 8, Yosifov 2, Calligaro, Goi (L), Galassi 8, Sedlacek 2, Giani 1, Federici. N.E. – Dimitrov, Capelli. All. Fabio Soli e Luigi Parisi.
PERUGIA: Lanza 15, Russo 12, Podrascanin 11, Plotnytskyi 10, Atanasijevic 8, De Cecco 1, Colaci (L1), Leòn 13, Hoogendoorn 6, Ricci 2, Zhukouski. N.E. – Piccinelli, Taht, Benedicenti (L2). All. Vital Heynen e Carmine Fontana.
Note – Spettatori 1’177.
Durata dei set: 26’, 33’, 24’, 29’, 24’.
Arbitri: Luca Sobrero (TO) e Marco Braico (TO).
VERO (b.s. 21, v. 6, muri 11, errori 8).
SIR (b.s. 16, v. 7, muri 8, errori 9).

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Novembre 6, 2019 23:10