Città di Castello, alle donne serve l’impresa a Capannori

Pianeta Volley
By Pianeta Volley 6 Dicembre, 2019 15:00
Volley Città di Castello (tempo)

la Volley Città di Castello di serie B1 femminile

La Comet Città di Castello cerca di gettare il cuore oltre l’ostacolo per tentare di fare risultato in un campo tradizionalmente ostico della serie B1 femminile come quello della Bionatura Nottolini Capannori. Nell’organico delle toscane ci sono le centrali Erika Mutti ed Arianna Magnelli, le palleggiatrici Sofia Migliorini e Francesca Bresciani, le schiacciatrici Chiara Puccini, Beatrice Roni e Sofia Renieri e in panchina c’è il tandem tecnico composto da Sandro Becheroni e Matteo Lupetti. Un’ossatura portante di tutto rispetto, che può contare sul sostegno del caloroso pubblico amico, nonostante nell’ultimo turno si siano dovute inchinare al forte Castelbellino, ma il passo sino ad ora è regolare con dieci punti in classifica. La settimana trascorsa è stata inevitabilmente difficile in casa tifernate, non contando l’infortunata Aurora Fiorini, le biancorosse hanno una Silvia Tosti e una Cristina Cruciani in meno, e quindi si pone l’esigenza di fare ancor più quadrato, alla luce oltretutto della posizione occupata in classifica e in attesa che la società decida di tornare eventualmente sul mercato. Le scelte del tecnico Francesco Brighigna appaiono pertanto più scontate che mai: Giorgia Vingaretti in regia, Caterina Errichiello opposta, Francesca Borelli e Camilla Sergiampietri al centro, Margherita Lachi e Francesca Mancini sulla banda e Giada Cesari libero. Al gruppo il compito di tentare l’impresa che possa segnare una svolta nel contesto di una stagione che al momento ha regalato soltanto un paio di sorrisi. Coppia arbitrale ligure designata per la direzione del match: primo arbitro è Giuseppe Soffietto di Genova e secondo arbitro Roberto Russo di Savona.
(fonte Volley Città di Castello)

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley 6 Dicembre, 2019 15:00